Cronaca Bianca

CASTEL VOLTURNO / Bollette pazze della Multiutility Volturno, Officina Volturno intende vederci chiaro

Ci scrive il presidente Tommaso Morlando segnalandoci le lamentele e le proteste dei cittadini rispetto ai nuovi costi dell'acqua potabile   CASTEL VOLTURNO - Multiutilit


Ci scrive il presidente Tommaso Morlando segnalandoci le lamentele e le proteste dei cittadini rispetto ai nuovi costi dell'acqua potabile   CASTEL VOLTURNO - Multiutility e bollette pazze? Ci risiamo? Montano le polemiche a Castel Volturno sulle tariffe e sui costi del servizio offerto dalla società mista pubblico-privata che gestisce il ciclo idrico integrato del comune litoraneo. Mentre si discute sulla necessità e sull'opportunità di tenere in vita questo "carrozzone politico" caratterizzato dalla partecipazione pubblica al 51%, il quale negli anni è stato al centro anche di diatribe amministrative tra gestioni del centrodestra e del centrosinistra, il centro studi Officina Volturno di Tommaso Morlando ci ha segnalato le nuove lamentele dei cittadini che si sono rivolti alla questa associazione per ottenere chiarimenti, appunto, su tariffe e costi forse spropositati. In calce al nostro articolo il comunicato stampa con le ulteriori spiegazioni. Max Ive   COMUNICATO STAMPA - CASTEL VOLTURNO - Continuano ad arrivare vive lamentele e proteste contro la Multiutility e di conseguenza contro il Comune che emise, all’epoca, una nuova delibera cambiando di fatto i parametri sia della fascia agevolata, sia delle eccedenze, portando i costi a cifre insostenibili per gli utenti visto che risultano raddoppiate se non triplicate in molti casi. Inutile dire che al centralino della società (provato anche da noi) passano ore prima che qualcuno risponda… e non sempre con modi e forme opportune alla mansione che si svolge. Centinaia sono le persone che si stanno rivolgendo alla nostra associazione ed interpellato il nostro legale avv. Carlo Ponticiello, il quale ha forti dubbi sulla legittimità di questa delibera, che sembra vada contro  le indicazioni ricavate dall’ultimo referendum sull’acqua pubblica. Lo stesso avvocato consiglia di pagare un importo identico all’anno precedente, in “autodeterminazione”, per evitare la morosità ed attendere anche gli esiti della disputa legale improntata dalla Commissione Prefettizia contro la stessa società. Inoltre, non si ritiene giusto che, nelle bollette di pagamento inviate ai vecchi utenti, venga ancora aggiunta una  somma forfettaria per il noleggio dello stesso, avendo essi già da tempo pagato abbondantemente il costo del contatore, che di norma è mediamente di 30 euro. L’acqua è un bene sociale e va difeso. Castel Volturno, lì 5/03/2013     

Centro Studi Officina Volturno

 Il Presidente

(Tommaso Morlando)