Cronaca Nera

CAMORRA A MONDRAGONE / Estorsioni ai fratelli Orsi, 15 anni e 2 mesi in Appello per il fratello del boss Augusto La Torre

La decisione è stata assunta dai giudici della quarta sezione e la vicenda è quella pertinente alle tangenti richieste alla società consortile del Ce4, l'Eco 4, una società mi


La decisione è stata assunta dai giudici della quarta sezione e la vicenda è quella pertinente alle tangenti richieste alla società consortile del Ce4, l'Eco 4, una società mista formata dal Consorzio Ce4 e da Flora Ambiente, azienda della famiglia Orsi   MONDRAGONE - Il clan La Torre di Mondragone continua ad incassare condanne. Anche stamane, venerdì, 1 marzo, la quarta sezione penale della Corte di Appello di Napoli ha confermato la pena di 15 anni e 2  mesi di reclusione a carico del pluripregiudicato Antonio La Torre fratello di Augusto La Torre, così come era stata già stata disposta dalla sentenza di primo grado.  La condanna decisa dalla Corte di Appello e' collegabile e relativa alla contestazione supportata dai magistrati al consanguineo di Augusto, di aver fatto parte, con un ruolo apicale, del clan omonimo fino al dicembre del 2002. Il fratello del boss La Torre inoltre e' stato condannato per l'accusa formulata dagli inquirenti, di essere il concorrente nella estorsione ai danni della Eco 4, quando dalla Scozia compulsava il reggente  Mario Sperlongano ad incassare la tangente dai fratelli Orsi affinché gli venisse recapitata la quota parte.