Cronaca Nera

AVERSA. Addio ai coniugi Marrandino. Oggi l'ultimo saluto nella Cattedrale di San Paolo

Un'intera comunità distrutta per la prematura e assurda perdita di una giovane coppia di sposi


AVERSA - Dolore e commozione ai funerali dei coniugi Marrandino/Orlando. Il rito funebre si è tenuto  oggi alle 16 nella Cattedrale di San Paolo ad Aversa. Due comunità piangono la prematura scomparsa di due persone stimate e conosciute, Giancarlo Marrandino, cugino dell'ex assessore Francesca Marrandino, e Rosanna Orlando, sua moglie. Giancarlo Marrandino, 38enne aversano, era un importante ingegnere, lavorava presso lo  stabilimento Fca di Piedimonte San Germano, era dipendente del gruppo esterno Media Motive da un anno e otto mesi, dopo essere tornato dal Brasile dove ricopriva un importante lavoro per la stessa ditta. Al rito funebre hanno partecipato tantissimi. Presenti, oltre ai familiari e agli amici, anche esponenti politici, delle istituzioni e tanti cittadini, per dar loro l'ultimo saluto. Tantissimi in questi giorni hanno espresso il proprio cordoglio ai famigliari delle vittime, in particolare al padre di Giancarlo, il professore Vincenzo Marrandino, noto come Ninì, tra cui il referente dell'Azione cattolica aversana, di cui fa parte il professore, Ernesto Gambardella‎ che scrive: "Carissimo Vincenzo, lo spessore di un uomo si legge chiaramente da come Egli affronta e vive il dolore anche nelle sue manifestazioni più sconvolgenti. A nome di tutta l'Azione cattolica aversana, mi permetto di esprimerti tua la nostra vicinanza".  Anche noi della redazione ci uniamo al cordoglio dei suoi cari per la prematura e dolorosa scomparsa. 

Lidia de Angelis