Cronaca Nera

Arrestati due dipendenti del caseificio A.B.C. di SPARANISE, rubavano la panna per rivenderla di nascosto

L'operazione eseguita dai carabinieri della Stazione di Sparanise, coadiuvati da quelli della Compagnia di Capua PASTORANO -  I Carabinieri della stazione di Sparanise, collabor


L'operazione eseguita dai carabinieri della Stazione di Sparanise, coadiuvati da quelli della Compagnia di Capua

PASTORANO -  I Carabinieri della stazione di Sparanise, collaborati da quelli del  Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua, nel corso del pattugliamento del territorio hanno arrestato in flagranza per i reati di furto aggravato in concorso e ricettazione Giovanni D'Onofrio, 39enne, di Vitulazio e Raffaele Barile,36enne, residente a Sparanise, entrambi  dipendenti del caseificio “A.B.C. srl”, con sede in Vitulazio. Nella circostanza i militari dell’Arma nel transitare in quella località, contrada Limata, hanno notato, defilate in una strada di campagna, nr. 2 autovetture di cui una risultata di proprietà del caseificio con 4 persone intente a caricare dei barili. I successivi accertamenti hanno permesso di acclarare che i barili contenevano  circa 364 kg. di panna, asportata poco prima, da D’Onofrio e Barile, dal caseificio presso il quale lavorano, per essere venduta fraudolentemente, senza autorizzazione, a S. A. 53 anni, con precedenti di polizia e S. M. di 23 anni, entrambi di Castellammare di Stabia che sono stati deferiti in stato libertà per ricettazione. Il prodotto caseario per un valore di 1000,00 euro circa recuperato, è stato restituito all’avente diritto  mentre gli arrestati, in attesa della celebrazione rito per direttissima, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della stazione di Sparanise.