Politica

CAMPANIA 2/ Per nome e cognome i 27 deputati eletti

Opzioni possibili del Pd dove la Sgambato da seconda non eletti, potrebbe diventare prima dei non eletti, in Sel dove il terzo della lista potrebbe entrare nel posto di Vendola e


Opzioni possibili del Pd dove la Sgambato da seconda non eletti, potrebbe diventare prima dei non eletti, in Sel dove il terzo della lista potrebbe entrare nel posto di Vendola e nell'Udc dove un eventuale opzione del ministro Catania per Veneto 1, spianerebbe la strada a Giuseppe De Mita e farebbe diventare Zinzi primo dei non eletti.   CASERTA - Questi gli eletti ufficiali nella circoscrzione di Campania 2 comprendente le province di Caserta, Salerno, Benevento e Avellino Pd: Enrico Letta,  Vincenzo Amendola, Fulvio Bonavita, Laura Coccia, Valentina Paris, Simone Valiante, Angelo Rughetti, Umberto De Caro, Pina Picierno, Tino Iannuzzi Barbato, Luigi Famiglietti e Sabrina Capozzolo. Buone possibilità che possa entrare anche Chaouki Khalid che con il numero 13 si avvantaggerebbe un opzione del capolista Enrico Letta per la circoscrizione delle Marche. Seconda dei non eletti che diverebbe prima in caso dell'opzione per le Marche di Letta, la sammaritana Camilla Sgambato. Due gli eletti di Sel, Nichi Vendola e Michele Ragosta. Ottime possibilità anche per il terzo della lista, Giancarlo Giordano, dato che Vendola dovrebbe optare per un'altra circoscrizione. Per quanto riguarda i raggruppamenti di opzione, 6 seggi vanno al Pdl,che beneficia di un risultato che a livello circoscrizionale è superiore di circa 7 punti percentuali al risultato nazionale (28 e rotti contro 21 e rotti). Gli eletti sono Mara Carfagna, Nunzia Di Girolamo, Carlo Sarro, Angelo Attaguile, Giovanna Petrenga e Luca D'Alessandro 4 seggi vanno al Movimento 5 stelle - GrilloAngelo Tofalo, Silvia Giordano, Girolamo Pisano Un seggio va a Fratelli d'Italia che porta in Parlamento l'ex presidnete della provincia di Salerno Edmondo Cirielli 2 seggi a Scelta civica per Monti. Alla Camera dei deputati entra il docente della Jean Monnet, il santantimese Antimo Cesaro e Antonio D'Agostino L'eletto dell'Udc è il ministro delle risorse agricole Mario Catania, che qualora optasse nella circoscrzione di Veneto 1, dove pure è riuscito a strappare il seggio, consentirebbe l'ingresso in parlamento di Giuseppe De Mita. In questo caso Gianpiero Zinzi sarebbe il primo dei non eletti. Se, invece, Catania optasse per Campania 2, Zinzi diverrebbe il secondo dei non eletti.