Politica

Quando il video vintage affascina / Quella partita a carte tra Tatarella e Coronella con Zito e Bocchino che guardano

IN CLACE ALL'ARTICOLO IL VIDEO DELLA PARTITA A CARTE TRA TATARELLA E CORONELLA. Un altro bellissimo documento fornitoci dal Cesaf e dal giornalista Mauro Nemesio Rossi. Risale al


IN CLACE ALL'ARTICOLO IL VIDEO DELLA PARTITA A CARTE TRA TATARELLA E CORONELLA. Un altro bellissimo documento fornitoci dal Cesaf e dal giornalista Mauro Nemesio Rossi. Risale al 1997, al giorno in cui, a Caserta, fu presentata la rivista Millenium di Don Gianni Baget Bozzo.   Caserta - La collaborazione tra Caserta C'è e l'amico Mauro Nemesio Rossi è una utile combinazione, dato che con Mauro ho avuto la possibilità di lavorare insieme nei migliori anni del Corriere di Caserta, quelli del 2004, 2005 quando questo giornale raggiunse la cifra record di vendite di 8 mila copie di media quotidiana. I contributi culturali di Mauro Nemesio Rossi, prima di essere pubblicati, vanno prima di tutto apprezzati, conosciuti, goduti. E solo in questo modo esprimono un potente ruolo di divulgazione storica. La cultura va amata, altrimenti non è possibile valorizzarla. Mauro Nemesio Rossi non  è solo una miniera di documenti cartacei, di preziose pergamene della storia di questa città e di questa provincia, ma nel suo fantastico archivio ci sono cose meravigliose, come quella da noi pubblicata qualche giorno fa, quel comizio di Gianfranco Fini davanti alla Reggia, documento plastico, efficace più di mille analisi, per comprendere il senso di uno dei flop più clamorosi della storia della politica italiana. Oggi, un altro documento bellissimo. Forse con una caratterizzazione evocativa, meno legata ai macro sistemi della politica, ma sicuramente denso di umanità, degli umori di una comunità, quella della destra casertana, che si misurava con un personaggio, la cui morte prematura, ha forse decretato la fine della destra italiana e del suo leader "travicello". Una partita a carte, precisamente una partita a tre sette, "petto contro petto" tra Pinuccio Tatarella e Gennaro Coronella. L'occasione, la presentazione a Caserta, nel 1997, della rivista di cultura politica, diretta da Don Gianni Baget Bozzo.  Si riconoscono in questa clip altri esponenti della destra locale, dal casagiovese Franchino Zito, al casertano Nicolò Cuscunà, fino al frignanese  Italo Bocchino e Barbato. Ospite speciale Riccardo Ventre, che con la destra non aveva nulla a che fare, anzi, a pensarci bene, lui in quel periodo un flirt con An lo aveva, tanto è vero che nelle elezioni europee di due anni dopo, pensò a lungo di candidarsi proprio nel partito di Fini, salvo poi mandare all'aria tutto, con un provvidenziale malore che, alla vigilia della formalizzazione delle candidature, lo costrinse a un ricovero nell'ospedale di Piedimonte Matese. Ma questa è un'altra storia... Gianluigi Guarino