Sport

CASERTANA, tre punti obbligatori se veramente si vuole lottare per la vetta

Test importante, domani domenica, sul campo della temibile Lupa Frascati. Squadra che vince no nsi cambia: riconfermata l’undici che ha steso il Porto Torres CASERTA - La Case


Test importante, domani domenica, sul campo della temibile Lupa Frascati. Squadra che vince no nsi cambia: riconfermata l’undici che ha steso il Porto Torres CASERTA - La Casertana si è incredibilmente rilanciata in classifica grazie al successo per 3-1 contro il Porto Torres ed al contemporaneo pareggio della capolista Torres. Ora i punti che dividono i Rossoblù dalla vetta sono solo 5. E' complicato recuperarli, ma non impossibile. Soprattutto se la Torres continuerà a tenere un rendimento altalenante e non da squadra che deve vincere il girone. La sfida che attende la squadra di Maiuri è di quelle tostissime: Frascati, contro la Lupa. I Laziali, in casa, hanno perso solamente una volta ed in classifica sono a sole due lunghezze dalla Casertana. Sarà un match senza esclusioni di colpi ed i Falchetti ci arrivano carichi di entusiasmo e voglia di fare. A caricare la squadra ci pensa anche il primo cittadino di Caserta: Pio Del Gaudio. Sul suo account di facebook è spuntato un post con scritto: "Domenica a Frascati a vedere la Casertana. Noi C impegnamo per C aserta. Noi a differenza di altri C siamo sempre stati. Noi C crediamo". Il bomber Palumbo CASERTANA - Il Maiuri bis ha portato una ventata di ottimismo all'ombra delle Reggia. Questi risultati, però, non sono frutto di caso ma di un duro lavoro con il quale, il tecnico nato a Milano, ha riaccolto la squadra. "Ho chiesto ai ragazzi di mettermi in difficoltà, ci sono riusciti", queste le sue ultime dichiarazioni. Mai più vere. La squadra corre e si sbatte come mai prima d'ora. Tutti vogliono partecipare a qualcosa di importante, tutti si sentono utili e tutti vogliono correre per la stessa causa. La formazione, in vista di Frascati, è un vero enigma. C'è la possibilità che venga riconfermata nuovamente la formazione che ha steso, senza appelli, il Porto Torres ma la panchina rossoblù è veramente importante. Corsale, Gennaro Esposito, Alvino, il recuperato Toscano. Sono questi i giocatori che verrebbero nuovamente esclusi dagli undici iniziali. L'unica cosa certa è che la Casertana si presenterà in terra laziale con il 4-2-3-1 che sta rilanciando i sogni dei Falchetti e con il giocatore più prolifico del girone G di Serie D, insieme a Tarallo, Roberto Palumbo, con 16 gol. Dovrebbe essere lui il terminale offensivo, preferito ancora a Gennaro Esposito. Varsi, Chiavazzo e Pasquale Esposito, in grande spolvero, contro il Porto Torres, dovrebbero essere gli altri certi di un posto. Ma come detto, pronunciarsi sulla probabile formazione è impresa ardua. Tanto quanto quella che attende i guerrieri casertani, domenica, alle ore 14.30.   LUPA FRASCATI - Su dodici partite interne, sei vittorie, cinque pareggi ed una sola sconfitta. Terzo miglior attacco e terza migliore difesa interna del campionato. La doppia chance 1X sarebbe, molto probabilmente, la giocata più logica da piazzare nelle sfide casalinghe della Lupa Frascati che però è a conoscenza dell'audacia dei Casertani quando si gioca lontano dal Pinto. La Lupa, però, sa come mettere in difficoltà, sul piano del gioco, i Rossoblù. Infatti, nell'arco di un'intera stagione, è stata la squadra che più ha messo in difficoltà i Falchetti. Non sarà della gara lo squalificato Bardella, in campo, invece, il capocannoniere di casa, Pippi, con 10 gol. Raffaele Cozzolino