Cronaca Bianca

LA FOTO MONDRAGONE / Rubati i cavi di rame alle torri faro della rotonda di Pescopagano: buio, incidenti e...

L'Anas avrebbe effettuato già un sopralluogo, ma anche stasera, sabato, l'incrocio mortale della Domiziana all'altezza di Ditellandia è off limits MONDRAGONE - La rotonda di


L'Anas avrebbe effettuato già un sopralluogo, ma anche stasera, sabato, l'incrocio mortale della Domiziana all'altezza di Ditellandia è off limits MONDRAGONE - La rotonda di Pescopagano, realizzata durante l'estate scorsa per regolare il traffico sulla Domiziana, resta al buio. Dopo il furto dei cavi di rame, le torri faro installate per illuminare tale snodo non proiettano più luce sul  tratto di strada che va dall'uscita della Variante Anas sino a via don Salvatore Vitale. I residenti di Torre di Pescopagano ci hanno segnalato il caso, in quanto sono già dieci giorni che si susseguono una serie di incidenti stradali e i guardrail presentano vistosi segni di cedimento, dopo che le auto finiscono la loro corsa sulla stessa rotonda o impattando proprio sui guardrail. L'Anas avrebbe già effettuato un sopralluogo per risolvere il problema. Purtroppo, anche stasera, come dimostra la foto pubblicata a corredo di questo articolo, l'incrocio di Pescopagano di Mondragone è divenuto un vero e proprio imbuto mortale. La segnaletica stradale, infatti,  non supportata da un impianto di illuminazione, non consente facilmente agli automobilisti in corsa di ravvisare la presenza di un senso rotatorio. Quindi l'automobilista, nel buio, si ritrova all'improvviso la piazzola della rotonda davanti alla propria vettura e spesso, chi guida, deve fare anche i conti con quei veicoli che provengono o da Cancello ed Arnone o dalla frazione di Torre di Pescopagano che, a loro volta, si immettono sulla Domiziana attraverso le due carreggiate affluenti. Bisogna ancora una volta ringraziare chi ha rubato i cavi di rame... Massimiliano Ive