Politica

Raffaella Zagaria alla riscossa, ne canta quattro alla Picierno

Dopo l'episodio riportato da Casertace, alzata di scudi dell'avvocatessa di Casapesenna. "Contro di me fango e diffamazioni". Caserta - Dopo l'articolo di Casertace,  il caso


Dopo l'episodio riportato da Casertace, alzata di scudi dell'avvocatessa di Casapesenna. "Contro di me fango e diffamazioni". Caserta - Dopo l'articolo di Casertace,  il caso è esploso. Quelle parole dette a mezza bocca da Pina Picierno a Ludovico Feole sull'opportunità della presenza di un congiunto di Raffaella Zagaria, candidata con il numero 21 nella lista Pd della Camera, hanno dato innesco, oggi, alla reazione della sanguigna avvocatessa di Casapesenna. In una lettera, indirizzata ai componenti della direzione provinciale del Pd e postata su facebook, la Zagaria, pur non nominando mai la Picierno, respinge con fermezza qualle parole dette, seppur in maniera riservata (ma non troppo, se poi Casertace ha saputo tutto dopo mezzo minuto) all'orecchio del segretario provinciale Ludovico Feole. La lettera la potete leggere, nella sua versione integrale, qui sotto. I contenuti non offrono spunti originalissimi, mentre colpisce un pò il fatto che la missiva rechi la firma non solo di Raffaella Zagaria, ma anche della sua famiglia. Naturalmente viene esposta con grande forza la rivendicazione sull'assoluta integrità della Zagaria. Stilettata al curaro quando vengono citati alcuni "salottini romani" in cui certi candidati, sconosciuti in provincia di Caserta, fino a 5 anni fa, sarebbero stati allevati. Inutile girarci introno in questo passaggio ce l'ha proprio con Pina Picierno. QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA DI RAFFAELLA ZAGARIA