Politica

Mondragone / La svolta di Ciriello con Intesa Popolare, tra candidatura e giochi politici al centro

Con il vuoto lasciato dall'esclusione di Mario Landolfi dalla competizione elettorale, il centrista mondragonese punta tutto sull'appartenenza territoriale per rappresentare la ci


Con il vuoto lasciato dall'esclusione di Mario Landolfi dalla competizione elettorale, il centrista mondragonese punta tutto sull'appartenenza territoriale per rappresentare la città a Roma, ma cosa faranno i suoi amici di Fli, Udc, e Proposta Democratica? MONDRAGONE - Nel marasma delle notizie di cronaca e di politica ci era sfuggita quella dell'adesione ,con consecutiva candidatura al Senato della Repubblica, del mondragonese, Salvatore Ciriello. Il centrista della cittadina rivierasca, questa volta ha scelto ed è stato  inserito al numero 1 del listino  di Intesa Popolare, quindi non  supporterà l'Udc.  Una scelta questa che lo vede avvicinarsi e sostenere il centro destra, che ha quale leader nazionale Silvio Berlusconi. Ciriello, mediante un comunicato stampa, ha lasciato intendere già quale sarà il suo primo obiettivo: quello di riuscire a convincere l'elettorato mondragonese, che lui,  dopo l'esclusione di Mario Landolfi dal listino del Pdl alla Camera, potrà essere, una nuova proposta politica valida. La scelta di Ciriello di aderire a questa nuova compagine politica, satellite al Pdl, ovviamente , lo distanzia dall'elettorato centrista della cittadina rivierasca, in quanto i supporters di Camillo Federico, Giovanni Zannini, Alessandro Pagliaro, Carlo Federico, Danilo Napolitano, Alessandro Rizzieri e Francesco Lavanga hanno giurato  fedeltà all'asse Udc-Fli. Biosgnerà vedere, ora, se l'elettorato del litorale domizio, come quello di Mondragone, ragionerà secondo una cognizione identitaria e di appartenenza territoriale, o  se seguirà uno schema ideologico legato all'appartenenza politica. Staremo a vedere. Massimiliano Ive   QUI SOTTO IL COMUNICATO STAMPA DI SALVATORE CIRIELLO   <Sono l'unico ed il solo candidato in posizione utile  -  sono capolista al Senato, per la Campania, in rappresentanza  del partito Intesa Popolare (coalizzato con Berlusconi)  -  per la città di Mondragone, per l'intero litorale Domitio e per tutto il territorio del basso casertano: occorre arrivare a S.Maria a Vico per trovare al n.7 del partito berlusconiano l'eleggibile più prossimo al litorale domitio. Spero che la mia città natale,  -   dove da anni  ,mi impegno a sostenere cittadini e territorio collaborando ed impegnandomi socialmente e politicamente  -  l'intero territorio del litorale Domitio,  che va da Varcaturo ed arriva fino al lungomare di Cellole, e tutto il basso casertano:  con le città di Sessa Aurunca, Falciano, Francolise, Agro aversano ecc.ecc. per una volta, uniscano e  coalizzino le forze ed il voto intorno al mio partito, Intesa Popolare, ed intorno al mio nome, dott. Salvatore Ciriello, capolista al Senato in Campania. L'essere stato posizionato in condizione di elebbilità, indegnamente e con grande  attesa da parte del nostro leader nazionale on. Gianfranco Catone e da parte dei leader regionali, ing. Ermanno Cossiga e dott. Alfonso Quaranta, mi spinge a moltiplicare le mie forze ed impegnarmi perchè la mia città, il litorale Domitio e la provincia di Caserta e la Campania tutta trovino in me un punto di riferimento per il rilancio  politico, economico, sociale e culturale della  nostra amata, travagliata ma straordinaria e bellissima terra...>.