Cronaca Nera

Camorra / Scena muta di 'Carminotto' davanti al Gip. Convalidato l'arresto

Il terzogenito di Francesco Schiavone detto Sandokan è accusato di essere il nuovo reggente del clan dei Casalesi CASAL DI PRINCIPE - Gabriella Casella, giudice per le indag


Il terzogenito di Francesco Schiavone detto Sandokan è accusato di essere il nuovo reggente del clan dei Casalesi CASAL DI PRINCIPE - Gabriella Casella, giudice per le indagini preliminari del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha convalidato il fermo emesso dalla Dda di Napoli nei confronti di Carmine Schiavone, il terzogenito del boss Francesco detto Sandokan, capo del clan dei Casalesi rinchiuso al 41 bis nel carcere di Milano-Opera. Il figlio di Sandokan, si e' avvalso della facolta' di non rispondere in sede di interrogatorio. Il giudice ha anche applicato la misura cautelare in carcere per Carmine Schiavone, accusato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.  L'altro ieri, lunedì, il figlio del boss era stato arrestato e condotto presso il carcere di Benevento. Nel provvedimento di fermo alcune dichiarazioni di collaboratori di giustizia rivelavano che Carmine Schiavone di aver preso le redini del clan dopo l'arresto del fratello maggiore, Nicola.