Politica

IL VIDEO/ Grillo: 'Cosentino? Scappato con Corona. La Reggia? Versailles le fa una pippa!'

La pioggia ha risparmiato la performance del comico-politico, che ha attirato almeno un migliaio di persone. " Chiuderemo Equitalia e, soprattuttom con noi niente professionisti d


La pioggia ha risparmiato la performance del comico-politico, che ha attirato almeno un migliaio di persone. " Chiuderemo Equitalia e, soprattuttom con noi niente professionisti dell'antimafia".  Caserta - Quando Casaleggio, il guru del web che lo segue da anni, dà a Grillo del “messia”, non ha tutti i torti. Arrivato, da Benevento, in piazza Gramsci (zona Flora), con un ora di ritardo, si è fatto largo tra la folla, vestito di bianco, spintonato dall’affetto del pubblico, tra voci che all'unisono inneggiavano “Beppe! Beppe”, che erano sicuramente quelle di coloro che il 24 febbraio lo voteranno. Oltre al freddo, a rendere l’attese snervante ha contribuito anche la pioggia che, miracolosamente, per restare in tema di messia, all’arrivo del genovese si è arrestata. Grillo, come al solito istrionico, ha parlato ad una platea variegata: tanti giovani e lavoratori bisognosi di sfogare con urla di assenso la loro frustrazione, la loro esigenza di nuovi punti di riferimento. Salito sul palco, dopo aver ricordato la sua prima volta a Caserta, nel 2010, ai tempi delle elezioni regionali in Campania, quando ricevette un’accoglienza più fredda, ma “meno pericolosa”, ammiccando all’affetto invadente della folla, ha mostrato i candidati, sottolineando l’assenza di  “atleti, di professionisti dell’antimafia, ma solo la presenza di persone normali”. Inevitabile anche la frecciata a  Cosentino: “ E’ scappato con Corona” ha picchiettato il comico ligure, “ li abbiamo costretti a fare pulizia”. Ha ribadito il successo del movimento in Sicilia, motivando il botto di voti ottenuto con la “caduta del voto di scambio. Se vi danno il lavoro dovete metterci voi lo stipendio”. Poi è toccato al programma. I punti oramai sono noti: tutti a casa, rinuncia ai rimborsi elettorali, piccola e media impresa al centro, chiusura di Equitalia, pagamento dell’iva a fattura incassata, e turismo, “questa è la nostra risorsa” ha detto Beppe e indicando la reggia alle spalle del palco ha tuonato “ Versailles fa una pippa a questa roba qua”, dandosi, poi, in merito a questa dichiarazione, scherzosamente del “ruffiano”. La piazza era piena, molti sostenitori, tanti i curiosi, resta da vedere, adesso, se per il Movimento 5 stelle varrà o meno la regola “piazze piene urne vuote”, ma lo sapremo solo dopo il 24 febbraio. Dopo Caserta alle nove Grillo sarà a Napoli, di fronte al Museo archeologico nazionale: «La benzina la paghiamo noi, oppure con le mozzarelle di bufala che ci avete regalato. Avite capit’ o no?» Giuseppe Tallino e Giovanni Vanore