Politica

Lista Pd / Si scala di uno, Sgambato prende il 14

La Picierno da rifinitrice, col numero 10, a centrattacco di sfondamento, col numero 9. Scartata l'ipotesi di creare un domino a scalare, tra tutti i candidati casertani.  Cas


La Picierno da rifinitrice, col numero 10, a centrattacco di sfondamento, col numero 9. Scartata l'ipotesi di creare un domino a scalare, tra tutti i candidati casertani.  Caserta - Si sta ragionando sulla rideterminazione della lista alla Camera di Campania 2 dopo l'esclusione di Nicola Caputo, decisa ieri, dalla commissione dei garanti. Perde quota la possibilità di un'operazione a scalare per i candidati casertani, del tipo, la Esposito che passa dal Senato alla Camera, andando ad occupare il posto di Caputo, la Sgambato che passa dalla camera al Senato, nella casella della Esposito e così via. Più probabile, veniva considerata, ieri sera, la possibilità che avvenisse un semplice scalo di un posto nella lista della Camera, con avanzamento dalla posizione 10 alla posizione 9, di Pina Picierno, e speculare progressione dalla 15 alla 14 di Camilla Sgambato e dalla 18 alla 17 di Stefano Graziano. Naturalmente, la Zagaria, andrebbe al 21 e così proseguendo anche per gli altri due candidati riempi-lista casertani. Insomma, il nome nuovo della lista, sarebbe l'ultimo, cioè il numero 28. Se passasse questo criterio la Sgambato vedrebbe aumentare le chance di elezione, dato che, il premio di maggioranza nazionale, dovrebbe consentire, ma la cosa non è scontata, al centrosinistra, qualora questo partito ottenesse un buon risultato nella circoscrizione di Campania 2, di poter eleggere 15 deputati. Di questi, uno, forse due, andrebbero a Sel, e poi ci sarebbe l'incognita di entro Democratico, che, pur non superando il 2% a livello nazionale, per una strana alchimia del porcellum, si vedrebbe premiato con qualche seggio, in quanto miglire lista della coalizione al di sotto della cifra di sbarramento. Una condizione che consentirebbe a Tabacci e Donadi, di ottenere qualche deputato, in una circoscrizione da stabilire, in base ai voti raccolt, che non è detto, non possa essere la circoscrizione di Campania 2. In poche parole, affinché la Sgambato possa essere eletta, occorre che Sinistra e Libertà ottenga un solo seggio e Centro democratico non ne ottenga alcuno; in caso contrario, la oglie di Stellato, potrebbe essere la prima o la seconda dei non eletti, magari con qualche possibilità futura di subentrare a qualche deputato pronto a trasbordare a Strasburgo o a qualcuno pronto a trasbordare verso il parlamento di Nostro Signore, con una riproposizione dell'effetto S, che, a caserta, in passato qualcosa ha già prodotto.