Politica

La Picierno esulta: Don Luigi Merola non poteva candidarsi con Cosentino

La deputata uscente e ricandidata del Pd commenta la decisione dell'ex parroco di Forcella di non candidarsi nella lista del Pdl CASERTA - "La marcia indietro di Don Merola la


La deputata uscente e ricandidata del Pd commenta la decisione dell'ex parroco di Forcella di non candidarsi nella lista del Pdl CASERTA - "La marcia indietro di Don Merola la dice tutta sulla qualita' delle candidature del Pdl in Campania". Lo dichiara la Democratica Pina Picierno commentando quanto confermato dallo stesso prete anticamorra che ha incontrato l'ex premier Silvio Berlusconi da cui ha ricevuto l'invito a candidarsi nelle liste del Pdl campano. "L'iperattivita' mediatica di Berlusconi - aggiunge Picierno - serve a distrarre gli italiani dai nomi con cui il Pdl rimpinzera' le proprie liste. A via dell'Umilta' parlano tanto di rinnovamento ma poi i cittadini, i campani in primis, si ritroveranno a dover votare le facce di sempre: da Cosentino, a Milanese, a Landolfi, a Papa, a Laboccetta, tutti deputati protagonisti di vicende molto poco chiare".