Politica

GRAZZANISE/ PD Congresso sbloccato: si terrà il 3 febbraio, ma Giovanni Abbate già contesta

E' ufficiale: per il PD tra gennaio e febbraio tesseramento e congresso. Abbate mette in discussioni la regolarità dell'ultima riunione della sezione N.Jotti. All'orizzonte una


E' ufficiale: per il PD tra gennaio e febbraio tesseramento e congresso. Abbate mette in discussioni la regolarità dell'ultima riunione della sezione N.Jotti. All'orizzonte una nuova corrente che però non parteciperà alla competizione congressuale. Il prossimo 19 e 20 gennaio, in casa Pd, si terrà il tesseramento 2012 e il 3 febbraio si celebrerà il congresso cittadino. Dopo tanto penare, la date sono ufficiali. La quiete sbocciata con le rassicurazioni di Rullo, circa la propria volontà di non dimettersi, sta per essere alterata dalle riflessioni di Giovanni Abbate. Abbate sostiene che “ l’assemblea degli iscritti non è stata convocata dal presidente, ma da un f.f. ancora non eletto, e quindi non regolarmente insediata, così come non vi era nemmeno il numero legale per effettuarla e nonostante tutto si è tentato un accordo”. Il tentato accordo, precisiamo noi, avrebbe dovuto incoronare il nuovo coordinatore, senza innescare l’ennesima competizione interna, come accadde per la precedente elezione. Il j’accuse di Giovanni Abbate riguarda anche la vicenda tesseramento: "Sarebbe bello sapere, come prevede il regolamento, quando e dove è stato convocato un direttivo per istituire un ufficio adesioni.” Abbate aggiunge anche che “non risultano inviati entro i termini stabiliti dal segretario organizzativo, né le date di tesseramento né l’istituzione dell' ufficio di circolo.” Presumibilmente la burocrazia di partito non impedirà al Pd grazzanisano di convocare l’assemblea congressuale. Resta da capire, però, con quale tesseramento: l’ago della bilancia dovrebbe pendere dalla parte di quello 2011. Quindi, con il congresso alle porte, Abbate avvisa: “ Per quanto riguarda le procedure congressuali da ora staremo attenti al rispetto ed ai tempi e delle criteri di certificazione da parte della commissione provinciali e regionali che dovranno stilare l anagrafe degli iscritti”. Al momento, le imminenti elezioni del coordinatore darebbero una vittoria quasi certa all’area che aveva appoggiato Parente, e che questa volta dovrebbe sostenere Pasquale Raimondo. Per ora non si sa se ci saranno 2 liste nell’assemblea. Sussurri parlano, considerando i dissapori intestini, della formazione di una nuova corrente, giovane slegata dai vecchi punti di riferimento locali, che però non parteciperebbe allo scontro in assemblea. Giuseppe Tallino