Cronaca Nera

Tenta di violentarla e poi le incendia l'appartamento: arrestato 49enne algerino

Sono intervenuti gli uomini della compagnia di Caserta e i vigili del fuoco che, prontamente, hanno spento le fiamme. Casagiove - I Carabinieri della Radiomobile della Compagnia


Sono intervenuti gli uomini della compagnia di Caserta e i vigili del fuoco che, prontamente, hanno spento le fiamme.

Casagiove - I Carabinieri della Radiomobile della Compagnia di Caserta, nel corso di un servizio finalizzato al controllo del territorio, alle prime ore dell’alba, mentre transitavano in Casagiove, Nazionale Appia all’altezza dello svincolo autostradale di Caserta nord, venivano allertati dalle urla di una donna, che dal balcone del terzo piano di uno stabile  abbandonato chiedeva aiuto. I militari dell’Arma, prontamente accorsi, si trovavano di fronte ad uno scenario a dir poco allarmante. Nella stanza, infatti, stava divampando un incendio, innescato da una bombola del gas prontamente neutralizzata dai Carabinieri che evitavano che la stessa potesse esplodere cadendo per le scale. Inoltre, sul pavimento, vi era riverso il corpo di un uomo e un secondo si dava alla fuga alla vista dei militari. Quest’ultimo veniva però rocambolescamente bloccato ponendosi agli operanti in evidente stato di alterazione psicofisica. Successivamente veniva identificato nel pregiudicato algerino Ahmed  Karim, 49enne, in Italia senza fissa dimora, ed arrestato per tentata violenza sessuale, incendio e lesioni personali. La dinamica dei fatti, subito ricostruita permetteva di appurare che il Karim, dopo aver palpeggiato e toccato le parti intime della  42enne ucraina con la pretesa di un rapporto sessuale con la stessa, veniva interrotto dall’intervento di altri stranieri presenti sul piano e con i quali nasceva un’accesa colluttazione. Dopo qualche minuto, il malvivente si allontanava per ritornare subito dopo con una bombola di gas con la quale tentava di bruciare la stanza ed alcune pareti del corridoio.  L’immediato intervento dei Carabinieri, quindi, consentiva di evitare che l’estremo gesto effettuato dal predetto Karim fosse portato ad ulteriori disastrose conseguenze, soccorrendo, nel frangente, sia la vittima di violenza che lo  straniero precedentemente percosso per aver impedito che la donna venisse violentata. Le fiamme, infine, venivano domate dai vigili del fuoco intervenuti sul posto. L’arrestato,  invece, veniva associato alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.