Cronaca Nera

Manette per 3 italiani: dentro due 29enni di VILLA LITERNO e CANCELLO ED ARNONE e un 48 enne di CASTEL VOLTURNO

Tre distinte operazioni realizzate dai carabinieri. Nei primi due casi si tratta di sostituzioni e aggravamenti di misure cautelari già esistenti, nel terzo caso dell'esecuzione


Tre distinte operazioni realizzate dai carabinieri. Nei primi due casi si tratta di sostituzioni e aggravamenti di misure cautelari già esistenti, nel terzo caso dell'esecuzione di un decreto della Procura della Repubblica di Napoli.

I carabinieri della Stazione di Villa Literno hanno tratto in arresto Attilio Corso, 29enne, del posto, in atto sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Villa Literno. Allo stesso, i militari dell’Arma, hanno notificato l’ordine di sostituzione della misura dell’obbligo di dimora con quella degli arresti domiciliari, emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per violazione delle prescrizioni imposte dall’A.G..

L’arrestato, è stato condotto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza.

I carabinieri della Stazione di Cancello ed Arnone hanno arrestato Antonio Guardascione, 29enne, , del posto, in atto sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Allo stesso i militari dell’Ama hanno notificato un’ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per “rapina”. L’arrestato è stato, quindi, condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.  I Carabinieri della Stazione di Castel Volturno hanno tratto in arresto Vincenzo Russo, napoletano, 48enne, in esecuzione dell’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli. L’uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari in quel centro, dovrà espiare la pena complessiva di anni 6 e mesi 8 di reclusione per i reati di ricettazione e concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, commessi rispettivamente il 04.08.2004 e 10.07.2010 in Napoli. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.