Politica

CANCELLO ED ARNONE ALLE ELEZIONI/ Emerito risponde alla stoccata di Ambrosca: “le mie opere pubbliche tutte utili”

A 24 ore dalla dichiarazione del suo mentore, il primo cittadino uscente mette in campo le linee generali del suo programma. Il Sindaco uscente Emerito ne è sicuro: la sua


A 24 ore dalla dichiarazione del suo mentore, il primo cittadino uscente mette in campo le linee generali del suo programma. Il Sindaco uscente Emerito ne è sicuro: la sua sarà una “lista di qualità”, caratterizzata da una sintesi tra alcuni attuali assessori e consiglieri, e giovani innesti alla prima esperienza politica. I volti nuovi, dice il primo cittadino, “saranno persone con buone esperienze professionali”. Le quote rosa, potranno rappresentare la vera novità per la compagine di Emerito, intanto, di sicuro, saranno confermati nella lista gli assessori Agostino Frattasio e Maurizio Di Puorto. Ambrosca aveva dichiarato a Casertace che, se vincerà le elezioni non ci saranno “opere pubbliche inutili.” Saranno costruite, aveva sentenziato l’avvocato di Arnone, solo “dove è necessario, ma principalmente stare vicino alla comunità” Emerito comprende che quella di Ambrosca è una stoccata indirizzata alla sua amministrazione. E prontamente rintuzza: “le opere che abbiamo eseguito non sono inutili, ma sono state edificate prevalentemente per la sicurezza del cittadino”. Emerito si riferisce all'incremento dell’ illuminazione pubblica, del numero di vigili urbani, alla rafforzamento videosorveglianza, alla riqualificazione urbana di Arnone. Opere che vanno ad ispessire, dice il Sindaco, il progetto di “sicurezza urbana integrato”. Come per Ambrosca, problematica da risolvere urgentemente, anche per Emerito è l’occupazione. Nel PUC, in fase di approvazione, è stata individuata, ci informa il Sindaco, un’area industriale, zona aeroporto, dove potranno essere innestati inserimenti produttivi che offriranno lavoro. Al momento, la sostanza dei programmi, tra i due candidati ha, dunque, diversi elementi affini: la volontà di portare volti nuovi in lista, puntare su un argomento sensibile come quello dell’occupazione, migliorare i servizi. La differenza è prettamente legata ai ruoli, adesso l’ex delfino di Ambrosca è il sindaco in carica, e questa posizione offre quasi sempre un discreto vantaggio nella competizione elettorale. Intanto la terza lista sembra oramai un’ ipotesi tramontata. Giuseppe Tallino