Cronaca Nera

Terra di... botti proibiti, ecco il bollettino di guerra dei carabinieri. Raffica di denunce a MONDRAGONE, SANTA MARIA, AVERSA, PARETE e...

Continuano senza sosta i controlli degli uomini dell'Arma. Oltre un quintale di ordigni sequestrati MONDRAGONE / SANTA MARIA CAPUA VETERE / PARETE - I carabinieri della della sta


Continuano senza sosta i controlli degli uomini dell'Arma. Oltre un quintale di ordigni sequestrati

MONDRAGONE / SANTA MARIA CAPUA VETERE / PARETE - I carabinieri della della stazione di Mondragone hanno deferito, in stato libertà, un quarantunenne del luogo, resosi responsabile di illecita commercializzazione di artifizi pirotecnici. Nella circostanza, i militari dell’Arma, a seguito di un controllo dell’esercizio commerciale gestito dal denunciato, hanno rinvenuto e posto sotto sequestro manufatti pirotecnici appartenenti alla IV^ e V^ categoria per complessivi kg. 3 circa, poiché posti in vendita senza la prevista autorizzazione.

 A Marcianise e Santa Maria Capua Vetere, invece, a conclusione di un predisposto servizio finalizzato al contrasto della fabbricazione e vendita di fuochi pirotecnici proibiti, è stato possibile rinvenire e sequestrare 44 kg  di prodotti pirici di genere proibito (4° e 5° categoria) e fuochi di libera vendita non catalogati, stoccati all’interno di un chiosco allestito in viale Ghandi da tre persone, tutte deferite in stato di libertà. I carabinieri della stazione di Macerata Campania, inoltre, hanno rivenuto e sequestrato 320 di prodotti pirici proibiti  (5° categoria) e fuochi di libera vendita non catalogati custoditi all’interno di un garage ed un abitazione in uso a un settantunenne del luogo, anch’egli deferito.

Il materiale pirotecnico sequestrato ammonta complessivamente a Kg. 364, e sarà fatto brillare a cura del personale artificeri del Comando Provinciale Carabinieri di Caserta, su disposizione dell’autorità giudiziaria.

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa hanno deferito, per concludere il bollettino di capodanno,  in stato di libertà due cittadini italiani per commercio abusivo di materie esplodenti. In particolare i militari della stazione di Parete nel corso di una perquisizione domiciliare hanno rinvenuto, all’interno dell’abitazione di P.A., 70enne del luogo, materiale pirico di V categoria per complessivi kg. 26, mentre i carabinieri della Stazione di Orta di Atella hanno denunciato una donna,  D.S.M. 61enne del posto, che deteneva all’interno del garage materiale pirico di analoga categoria per complessivi Kg. 7. Il materiale pirotecnico è stato in entrambi i casi sottoposto a sequestro.