Cronaca Nera

AVERSA - Marito e moglie in manette: nascondevano droga in camera da letto

A condurre l'operazione gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Aversa


AVERSA - Continua l’attività di contrasto allo spaccio di sostanza stupefacente, particolarmente intensa nei fine settimana, condotta dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Aversa, che nella mattinata di sabato ha colpito ancora una volta con successo una delle piazze di spaccio esistenti su quel territorio. Infatti, ad Aversa, a seguito di attività info-investigativa e prolungati servizi di appostamento, gli agenti traevano in arresto per concorso in detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente Vincenzo Di Ronza, 39 anni di Aversa, pregiudicato, ed Addolorata Abategiovanni, 39 anni, coniuge convivente di Di Ronza, anch’essa pregiudicata. Nel corso dell’operazione, a seguito di una perquisizione domiciliare, all’interno dell’abitazione, veniva rinvenuta e sequestrata, occultata nel cassonetto della tapparella della camera da letto, 163 grammi di marijuana. Nella medesima circostanza venivano rinvenuti e sequestrati la somma di 940 euro in banconote di vario taglio, provento dell’illecita attività, un bilancino elettronico di precisione e materiale vario per il confezionamento delle dosi di stupefacente, nonché un impianto di videosorveglianza composto da 2 telecamere inquadranti l’area esterna dello stabile, in grado di segnalare l’arrivo delle forze di Polizia. I coniugi, pertanto, venivano arrestati poiché responsabili, in concorso, di detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente e, dopo gli adempimenti di rito, Vincenzo Di Ronza veniva associato al carcere di Santa Maria Capua Vetere, mentre per Addolorata Abategiovannin veniva disposto la misura degli arresti domiciliari. Proseguono le indagini della Polizia di Stato finalizzate a ricostruire il traffico della sostanza stupefacente ed il coinvolgimento di organizzazioni criminali locali collegate ad esponenti del napoletano.