Cronaca Bianca

AVERSA. Pasticcio mensa, quando i comunicati servono a poco. Vi spieghiamo noi i termini precisi della questione, compresi i quattrini da spendere

Stamattina, abbiamo pubblicato la nota dell'amministrazione comunale, oggi pomeriggio pubblichiamo il comunicato di 7 consiglieri di opposizione. Quello che conta, in quanto veramente superpartes, è la nostra spiegazione, attinta direttamente negli uffici


AVERSA - Per evitare di essere palleggiati di qua e di là da maggioranza e opposizione, abbiamo deciso di assumere delle informazioni, attingendo direttamente alla fonte delle stesse, cioè alla nuova stazione unica appaltante. E meno male che lo abbiamo fatto, visto che, nè il comunicato dell'amministrazione comunale, da noi pubblicato questa mattina, nè quello dei 7 consiglieri di minoranza, che pubblichiamo qui sotto, sono autenticamente esaustivi rispetto a quello che è capitato con il servizio della mensa scolastica, bloccato da diversi giorni, dopo la scadenza dell'ennesimo affidamento provvisorio all'impresa Gemeaz. Allora: al momento lo status reale della nuova gara è il seguente: la Gemeaz l'ha vinta e l'affidamento è già tecnicamente definitivo, ma non è esecutivo, in quanto, ancora oggi, alla stazione unica appaltante, manca qualche certificato e qualche documento della società di ristorazione. Speriamo di avere un po' di tempo lunedì per entrare nel merito di questi documenti mancanti, in modo tale che, siccome chi fa da sè, fa per tre, casertace contatti direttamente la sede milanese della Gemeaz per chiedere come diavolo può capitare che da 6 mesi alcuni documenti richiesti non siano ancora arrivati alla sua. Quello che consentirà la ripresa del servizio mensa nelle scuole di Aversa, a partire da lunedì, è un ulteriore affidamento provvisorio di circa 180mila euro, fino alla conclusione dell'anno scolastico fissato, se non ricordiamo male, per il 12-13 giugno. Il prezzo che pagherà il Comune di Aversa è quello relativo al vecchio contratto e non al nuovo, o meglio, dato che il nuovo contratto non esiste ancora,rispetto all'offerta e alle condizioni che hanno consentito alla Gemeaz di aggiudicarsi l'ultima gara. Insomma, il braccio di ferro tra amministrazione comunale e Gemeaz è terminato con la prevalenza delle ragioni del Comune. Speriamo, dato che, ripetiamo, nè il comunicato di Sagliocco, nè quello di dello Vicario, Bisceglia e co sono serviti a granchè, di essere stati utili ai nostri lettori per chiarire i termini della vicenda. Gianluigi Guarino QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO DEI 7  CONSIGLIERI COMUNALI DI OPPOSIZIONE Apprendiamo dalla stampa La risoluzione del problema mensa e ce ne compiacciamo . Ma ci sovviene qlc riflessione: Se il sindaco si fosse attivato già da qualche settimana  presso la stazione unica appaltante per accellerare i tempi ci sarebbero stati tutti questi disservizi come la sospensione ecc ecc?? Ancora una volta quindi si e' palesata tutta la scarsa programmazione nell'organizzazione dei servizi minimi di una citta grande come Aversa. Infatti si sapeva da tempo la scadenza del 31 marzo e che non si sarebbe potuto più prorogare il servizio mensa con il vecchio contratto. Quindi la domanda sorge spontanea: si sarebbe potuto attivare da prima presso la stazione unica appaltante, come ha fatto questa settimana per fare arrivare i certificati mancanti per l'assegnazione provvisoria della nuova gara e non il 27 marzo cosi come si evince dalla nota allegata di richiesta del comune e risposta del suap?? Inoltre, attivarsi prima avrebbe significato far risparmiare al comune  la somma annunciata solennemente già da molto prima?? ecco un altro minestrone di salsa sagliocchiana e dire che lui non centra ci appare davvero privo di ogni realtà. Avremmo appezzato ancor di piu se fosse stato sincero e avesse chiesto  scusa ammettendo delle evidenti responsabilità' dirette, ma purtroppo l umiltà non e una virtu di tutti ed e' più semplice continuare ad affermare che e' sempre colpa di qualcun altro. Consiglieri Galluccio Michele , Galluccio Paolo, della valle Luigi , Gianpaolo dello Vicario Augusto Bisceglia  de Cristofaro Orlando Immacolata Lama.