Cronaca Bianca

LA LETTERA MONDRAGONE. Publiservizi bussa alle porte dei mondragonesi. Arrivano le bollette dell'acqua, cittadini infuriati...

Ci scrivono per sapere se per le cartelle che hanno un importo inferiore ai 12 euro possono costituirsi in autotutela per chiederne l'annullamento


LA LETTERA. Salve Max, volevo passarti questa notizia da approfondire. A Mondragone stanno arrivando bollette dell'acqua potabile pregresse, notificate dalla solita Publiservizi S.R.L. per conto del CITL (Consorzio Idrico Terra di Lavoro). Siccome gran parte di queste bollette sono di importi inferiori ai 12 euro, i commercialisti sostengono che, in base all'art.25 comma 1 e 4 della Legge 289 del 27/12/2002, con un'istanza di autotutela sono tutte annullabili. Potete farci sapere di più. P.M.   LA REPLICA DI CASERTACE. In questi giorni, abbiamo domandato un po' in giro, e non è che se ne sappia di più su questa particolare vicenda. In queste ore abbiamo chiesto anche a commercialisti di Mondragone di comprendere effettivamente cosa sta accadendo e la risposta che ci hanno dato è caratterizzata dal fatto che occorre vedere cosa intende fare l'Ente Comune riguardo il recupero di questi fondi. Abbiamo saputo che c'è un ufficio Consorzio presso il Municipio. Nel contempo sappiamo che, almeno è questa l'idea che si sono fatti alcuni commercialisti di Mondragone,  non possono richiedersi acconti, anticipazioni, spese accessorie o somme di alcun genere se non riferibili direttamente al consumo effettivo dell'acqua. Nei prossimi giorni cercheremo ancora di ritornare su questo caso. Max Ive