Cronaca Nera

AGG. 17.09. CAMORRA & CARBURANTI. Le foto della pompa di benzina oggetto dell'indagine sui Cosentino. Quando il clan non osò toccare "Nick 'o mericano"

Vi mostriamo anche gli scatti del distributore abbandonato situato sull'asse mediano


AGG. 17.09 - "Lascia stare quella pompa di benzina, e' roba dell'americano". Sarebbe questa la frase pronunciata da un pregiudicato del clan dei Casalesi a un altro affiliato intenzionato a chiedere una estorsione ad un distributore di carburanti in provincia di Caserta. L'americano, o meglio ' Nick 'o 'mericano', secondo la ricostruzione del giudice, sarebbe il soprannome dato a Nicola Cosentino. A raccontare l'intera vicenda e' Pietro Amodio, imprenditore legato ai Casalesi, titolare di una pompa di benzina finito nel mirino di un gruppo di estorsori dei Casalesi, ora collaboratore di giustizia. In un verbale del 3 dicembre del 2013 racconta ai pm il ruolo di Nicola Cosentino negli affari della distribuzione del carburante. "E' assolutamente impensabile in provincia di Caserta, rapportarsi direttamente con le grandi societa' petrolifere senza passare per i Cosentino che avevano in mano tutti i contatti con queste ultime oltre che con gli enti pubblici che dovevano rilasciare i permessi", dice l'imprenditore. "Era cosi' evidente - spiega nel verbale - che non tentammo, io e il mio socio, neanche di percorrere questa strada; eravamo certi che Cosentino avrebbe fatto in modo di non farci aprire, vuoi agendo sulle societa' petrolifere, vuoi agendo sugli enti preposti al rilascio delle autorizzazioni". Racconta dunque di essersi rivolto alla famiglia Cosentino e di aver avuto tutto quanto era necessario per aprire il distributore di benzina. "Oltre a non aver avuto alcun problema con le autorizzazioni, che furono subito rilasciate, non avemmo neanche alcun problema con la camorra", la conclusione del racconto. CASERTA - Al centro dell'indagine che ha portato in carcere Nicola Cosentino, i fratelli Giovanni e Antonio, ed altre 10 persone, ci sono gli impianti di distribuzione di benzina. Muniti di macchina fotografica abbiamo fatto scatti alle pompa tra Villa di Briano e S.Marcellino, presente nel comunicato della Dda, e alle due, una attiva e l'altra abbandonata sull'asse mediano.