Politica

ESCLUSIVA. Provincia di CASERTA abolita da subito. Ora è farsa. Il Governo prepara una circolare accorgendosi di aver sostenuto una cazzata

Stamattina, nel nostro articolo, avevamo spiegato con precisione perchè i 30 buoni a nulla e mangiapane a tradimento che abitano la stanza del consiglio provinciale di Caserta dovevano rimanere purtroppo per un altro anno. Ora, a quanto pare, anche il Vim


CASERTA - La mastodontica stronzata che hanno votato stamattina, mercoledì, i deputati della maggioranza, quando hanno bocciato la pregiudiziale, presentata da Forza Italia, sulla questione del tempo di scadenza delle amministrazioni provinciali in via di rottamazione, necessita di una nostra speciale applicazione sull'evoluzione degli eventi. Non osiamo pensare che al ministero degli Interni abbianoletto il nostro articolo di stamattina, in cui abbiamo dimostrato l'assurdità testuale e lessicale di interpretare il maxi emendamento Delrio nella direzione dello scioglimento immediato dei consigli provinciali in scadenza nel 2015 e dunque anche quello di Caserta. Un paradosso dover difendere l'esistenza di un Consiglio provinciale impresentabile, formato da indolenti mangiapane a tradimento. Paradossale il fatto che proprio noi dobbiamo ora sostenere la sopravvivenza di questo manipolo di buoni a nulla. Eppure ci tocca, perchè, quando succedono queste cose i nostri cips di liberal radicali esplodono letteralmente. Una norma, infatti, va rispettata nella sua versione letterale, piaccia o non piaccia. E la lettera B del comma 79 del maxi emendamento separa chiaramente il destino delle amministrazioni in scadenza del 2015 da quelle in scadenza nel 2014 che già entro il 30 settembre, dovranno assumere una veste completamente rinnovata e non saranno più elettive. La notizia del pomeriggio è che ci sarebbe, ma la circostanza va ancora confermata, una provvidenziale circolare esplicativa del ministero degli Interni, che finalmente chiarirebbe che quest'anno vanno a casa le province in scadenza nel 2014, l'anno prossimo quelle in scadenza nel 2015. Ma siccome, il pasticcio combinato da Delrio è di proporzioni gigantesche, aspettiamoci di tutto fino a stasera. Gianluigi Guarino