DETTAGLIO ARTICOLO

Chiudono gli ambulatori di Cardiologia all'OSPEDALE DI MARCIANISE. Il Pd prepara un esposto alla Corte dei Conti

Il capogruppo del Partito Democratico marcianisano, Filippo Fecondo, annuncia che dalle parole si passerà ai fatti, e punta ancora una volta il dito contro il sindaco De Angelis


MARCIANISE - "Per quelli che pensano che il PD e il suo capogruppo facciano demagogia e allarmismo sulle condizioni in cui versa l'Ospedale di Marcianise, è necessario comunicare che da ieri, primo aprile, un cardiologo è in congedo parentale ed un altro è stato trasferito presso l'Ospedale di Sessa Aurunca". Con queste parole il capogruppo Pd Filippo Fecondo, torna, ancora una volta attraverso le pagine di Casertace, a puntare il dito contro quella che ritene essere la malagestione dell'Ospedale di Marcianise: "Da ieri - si legge ancora nella sua nota - sono sospesi all'Ospedale di Marcianise tutti gli ambulatori afferenti la Cardiologia. Scomparirà dal nostro Ospedale anche il reparto di Cardiologia, come già è successo per quello di Ortopedia. Continua senza sosta lo smantellamento dell'Ospedale con la struttura più moderna e meglio posizionata dell'intera Regione". "Il Sindaco continua nella sua cinica condotta" chiosa il capogruppo Pd, e avverte che, dalle parole, il Partito Democratico marcianisano passerà ai fatti: "Stiamo preparando un esposto per la Procura presso la Corte dei Conti per lo spreco di decine di milioni di euro, utilizzati per realizzare una struttura ospedaliera che i vertici dell'ASL hanno deciso, per ragioni francamente oscure, di non utilizzare".