Cronaca Bianca

CASERTA, POLVERI SOTTILI SOLITO DISASTRO : Città tra le più' inquinate d'Italia in questi primi mesi dell'anno

L'aria irrespirabile mette a serio rischio la salute dei cittadini. Dati riportati da "Treno Verde" di Lega ambiente


CASERTA - Le polveri sottili (le PM10) continuano a soffocare i nostri centri urbani rendendo l`aria irrespirabile e mettendo a serio rischio la salute dei cittadini. E' questo il dato di fondo che emerge dell'annuale analisi, compiuta dal "Treno Verde" di Lega ambiente. Se il 2013, che per l`Unione europea doveva essere l`anno dedicato all`aria, da questo punto di vista è stato un anno da dimenticare, il 2014 non sembra portare novità piacevoli. Dall`inizio dell`anno ad oggi infatti già quattro città hanno superato il tetto massimo di 35 giorni ogni anno con concentrazioni superiori a 50 µg/m3 consentiti dalla legge. Sul podio finiscono oggi Frosinone (57 superamenti), Torino (46), Alessandria (45) e subito dopo Benevento (42). Prossimi al superamento ci sono Parma (32 superamenti); Venezia (31) e Vicenza, Milano e Avellino (30). Tra l'elenco dei 15 capoluoghi che hanno già superato i 20 giorni di polveri sottili oltre i limiti è presente anche Caserta.  Insomma anche per il 2014 si delinea un quadro critico per quanto riguarda la qualità dell`aria nei principali centri urbani. A riportare ancora una volta l`attenzione al problema del traffico e dello smog cittadino è il dato sul benzene seppur si tratti un inquinante ormai meno presente nelle città italiane, ma molto pericoloso per la salute dei cittadini perché cancerogeno e attribuibile al traffico veicolare sempre più invasivo.