Cronaca Bianca

ESCLUSIVA OSPEDALE DI CASERTA. Paolo Sarnelli peggio del cavaliere Peppe Passaguai: sbaglia la delibera per l'elezione del Consiglio dei Sanitari. Ne ha sbagliate tre in due settimane, nuovo record italiano

Ci piacerebbe sapere da Caldoro quanto ci costa al mese, a noi cittadini della Campania, questo veterinario che non ne azzecca, con rispetto parlando per la sua persona. Giusto collegare questo episodio ad un famoso film italiano dei primi anni '50, in cu


Paolo Sarnelli, veterinario e dirigente, a quanto pare in pensione, che Caldoro ha pensato (male) di spedire a Caserta a capo di una azienda ospedaliera già fortemente scossa dai problemi organizzativi, dalle inchieste giudiziarie, dalle indagini della DDA e chi più ne ha più ne metta. I nostri lettori possono pensare che noi andiamo a cercare il pelo nell'uovo, ma questo non è un pelo, è una cosa molto seria e grave: in quindici giorni il commissario Sarnelli ha sbagliato tre delibere. Al suo primo, clamoroso, errore abbiamo dedicato un circostanziato articolo (LEGGI QUI). Ieri questo cavalier don Peppe Passaguai dei nostri tempi, ne ha combinata un'altra: per la fregola di convocare le elezioni per il rinnovo del Consiglio dei Sanitari ha dimostrato, perché sotto quella delibera c'è la sua firma, non la nostra, di non conoscere la legge e le procedure legali amministrative, dato che nella platea dell'elettorato passivo ha escluso clamorosamente i fisioterapisti inglombandoli nel novero dei tecnici di radiologia. Evidente che il veterinario, cavaliere don Peppe Passaguai, in Sarnelli, ha fatto riferimento ad una legislazione che nel 2013 è stata modificata in modo tale da garantire ai fisioterapisti una loro rappresentanza nel Consiglio dei Sanitari, organismo significativo, visto che dovrà esprimere un parere consultivo sul nuovo e complicatissimo piano sanitario. Ora, Sarnelli, sarà costretto a rettificare per la terza volta, con un altro atto deliberativo, se stesso, indicendo nuovamente le elezioni nel rispetto della normativa vigente. Ha speso altri soldi, che non sono suoi ma sono di tutti i cittadini, ed ha esposto ad un'altra figuraccia l'azienda ospedaliera ed anche la regione che lo ha nominato. Il film del cavaliere Peppe Passaguai è il famosissimo, e caro ai cinefili, "La famiglia Passaguai", la situazione attuale dell'ospedale ci permette agilmente, allo scopo anche di alleggerire, la nostra valutazione, per applicare l'adagio "ridere per non piangere" di costruire una famiglia Passaguai anche all'interno dell'azienda. Protagonisti Sarnelli nel personaggio citato interpretato al tempo da Aldo Fabrizi, la Costantini nel ruolo di Margherita, moglie del cavaliere Passaguai, interpretata nel film da Ave Ninchi; Carmine Iovine nel ruolo del ragionier Mazza, nel film Peppino De Filippo e Diego Paternosto come commendador Villetti, capoufficio del cavalier Passaguai. No, non abbiamo sbagliato, Paternosto capoufficio di Sarnelli. Gianluigi Guarino