Politica

ESCLUSIVA MONDRAGONE - Lo spettro dei patrocini economici sulla riunione di giunta, l'ultimatum delle opposizioni consiliari: "Attenti all'anticipazione di cassa"

Dura presa di posizione politica. Si preannuncia un muro contro muro, se non delle autentiche barricate


MONDRAGONE - Nel mentre si apprende che sarebbe prevista una riunione di giunta, oggi per le 13, anche se le voci non sono ancora del tutto confermate, ecco che l'opposizione consiliare, quella rappresentata da Michele Conte, Fabio Gallo, Giuseppe Piazza, Agostino Napolitano, Luigi Beatrice, Alessandro Pagliaro, Carmine Del Prete e Luigi Mascolo tornano a farsi sentire sulla questione dei patrocini economici da elargire ad associazioni, gruppi e comitati, nel mentre il Comune ha una forte esposizione per le anticipazioni di cassa (CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO ARTICOLO). Il caso dei patrocini affrontato già a suo tempo in Consiglio comunale, sembra nuovamente oggetto di frizioni e disquisizioni politiche. In tale clima è stato elaborato un comunicato stampa che pubblichiamo in calce. Max Ive   QUI SOTTO IL TESTO DEL COMUNICATO STAMPA DELLE OPPOSIZIONI Le opposizioni consiliari in questi giorni si riuniranno per stilare nuove interrogazioni e mozioni finalizzate a concretizzare il doveroso momento di vigilanza sull'operato della maggioranza del ribaltone a guidata da Schiappa-Cennami. Tra i temi bollenti certamente ritorna la questione dei patrocini economici. :"le opposizioni tutte ritengono impraticabile ed inaccettabile l'atteggiamento della maggioranza Cennami -Schiappa che insistono nel elargire patrocini economici a pioggia nonostante le note difficoltà economiche dell'Ente comunale. Un Comune che opera in dodicesimi, un comune con una fortissima esposizione per anticipazioni di Cassa, non può permettersi di proseguire sulla strada scialacquona della elargizione di inutili patrocini economici con i quali si concretizzano logiche assistenziali secondo criteri non sempre chiari sia in merito alla determinazione degli importi da elargire che in relazione alla selezione dei destinatari. Continuare a spendere circa 10 mila euro mensili in questo modo, rispetto ad un Ente che la maggior parte delle volte non riesce a fronteggiare i debiti verso i fornitori ovvero verso i titolari di appalti pubblici (si vedi la Tek.ra) appare davvero una pratica inaccettabile che peraltro espone anche a seri rischi per possibili responsabilità contabili. Oggi ci risulta che nella giunta sono previsti ancora patrocini, siamo curiosi di capire in che modo saranno trovate le coperture finanziarie. Non mancheranno iniziative consiliari volte a stigmatizzare una gestione politico contabile che appare sempre più' dissennata" Le Opposizioni Consiliari