Cronaca Bianca

ESCLUSIVA MONDRAGONE. Super appalto per il canile, quante ombre sull'impresa di S. Anastasia-Brusciano che se l'è aggiudicato

Cominciano a fioccare gli esposti dopo i giorni delle polemiche e delle petizioni popolari sul trasferimento dei cani da Cellole


MONDRAGONE - La storia del canile e dell'appalto concesso presumibilmente alla società la Sfinge Srl comincia a farci venire qualche prurito al naso. Nei giorni scorsi come ricorderanno i lettori di Casertace, il socialità Antonio Taglialatela aveva preso a cuore la vicenda del trasferimento dei cani randagi dalla struttura di Cellole ad un non meglio precisato canile... (CLICCA QUI PER LEGGERE). Poi alcuni giorni dopo è stata lanciata una petizione popolare che pubblichiamo in calce al nostro articolo. Oggi, siamo venuti a conoscenza che su tale strana storia sono stati presentati degli "esposti di settore".... In poche parole la vicenda canile sta diventando un vero e proprio caso. Poichè ci hanno accusato di essere gli "orchi dell'amministrazione Schiappa" questa volta vogliamo essere più socratici e garantisti delle altre volte e vogliamo considerarci ignoranti. Il nostro scopo però è quello di capire cosa realmente sta accadendo... Abbiamo deciso di scegliere come nostro interlocutore, l'assessore Valerio Corvino. Domanda: è vero che è stato affidato, dopo varie vicissitudini amministrative e burocratiche particolari ed articolate un appalto per l'importo di 195.000 euro (gara di importo inferiore di appena 5 mila euro alla soglia - 200 mila – che avrebbe imposto la procedura selettiva presso la stazione unica appaltante) per il canile e cioè per la tenuta e custodia dei cani randagi (circa 230)? E' vero che alla fine di una serie articolata di procedimenti l'affidamento  è stata premiata la ditta la Sfinge Srl di Immacolata Federico  con sede in via Starza Andreone 9 nel comune di S. Anastasia, mentre nell'anagrafe dei canili risulterebbe un servizio ubicato in via Contrada Bosco Pirozzi a Brusciano?   Sfinge1  In base a quanto ci hanno segnalato in sede di gara presso il comune di Mondragone, si sarebbe presentato quale delegato della SFINGE SRL tale Raffaele Beneduce che a sua volta risulterebbe essere stato già presidente dell’associazione Cani Felici Onlus, che gestiva un canile a Marigliano. Come potete leggere nel documento che pubblichiamo in calce al nostro articolo proprio l'associazione Cani Felici con sede 4 numeri civici dopo la sede indicata dall'elenco delle società per la Sfinge Srl (via Starza Andreone n.13), a S. Anastasia, ha incassato dal Comune di Marigliano la revoca dell'autorizzazione sanitaria per rifugio per cani a seguito di una nota del comando forestale locale. Altra domanda quanto c'entra la Sfinge Srl di Immacolata Federico con Raffaele Beneduce di Cani Falici Onlus? Speriamo di non essere stati troppo orchi cattivi... ma la vicenda del canile, in base anche a degli esposti di settore presentati farà certamente parlare di sé nei prossimi giorni.   Beneduce1 Petizione1