Sport

CALCIO, PROMOZIONE. Grandissimo spettacolo ed un gravissimo episodio caratterizzano l'ultimo turno di campionato

Altra giornata ricca di emozioni. Stavolta però c'è da registrare un gravissimo episodio avvenuto al termine di un match


girone A del Campionato di Promozione che ormai ci ha abituato a sfide ricche di emozioni ed a continui ribaltamenti in classifica, soprattutto nei primi posti. Andiamo dunque ad analizzare la giornata appena giocata. Big match della giornata è stato Ortese - Sessana che, come da pronostici, ha regalato innumerevoli emozioni. Ancora una volta, la società del presidente Aletta, ha dimostrato di meritare il primato in classifica. Infatti, i padroni di casa, dopo essere andati in doppio svantaggio ed aver subito ben due espulsioni (Cantile e Di Maio), grazie ad un forcing nell'ultima mezz'ora del secondo tempo, sono riusciti a rimontare due reti alla Sessana, mantenendo inviolate le proprie mura amiche, fissando il punteggio, quindi, sul 2-2. Del pareggio tra le prime due in classifica ne approfitta l'Hermes Casagiove che grazie ad una prova di forza, si impone, col punteggio di 3-0, sul campo del Sant'Arpino, superando così nuovamente la Sessana in seconda posizione e distanziandosi dall'Ortese di un solo punto. Al momento, quindi, le prime tre della classifica si trovano raccolte in due soli punti, cosa che rende ancor più entusiasmante la corsa al primato finale della classifica. Vittoria in esterna, col punteggio di 2-0, della Summa Rionale Trieste sul campo della Rinascita US Vico. Grazie a tale risultato i sommani si distaccano dalla zona retrocessione a cui, invece, è stato condannato definitivamente il San Marco Evangelista a causa della sconfitta per 6-0 in casa del Boys Caserta Accademy che ancora può sperare nella salvezza, trovandosi a soli due punti dal Cellole. Proprio quest'ultimi hanno impattato tra le mura amiche con il Vitulazio (1-1). Ma a caratterizzare la partita tra il Cellole ed il Vitulazio è stato uno spiacevolissimo episodio. Al termine della gara, infatti, è stato gettato un oggetto in campo che ha colpito in pieno mister Ricciardi, tecnico del Vitulazio ma cellolese doc. A causa di questo episodio, fermamente condannato dalla società del presidente Sauchella e dal sindaco di Cellole, Aldo Izzo, Ricciardi ha dovuto ricevere cure mediche nell'ospedale di Sessa Aurunca. Nulla di grave comunque, ma resta l'amarezza, nel 2014, di vedere ancora scene del genere sui campi di calcio. In centro classifica, il Cimitile agguanta tre importantissimi punti, in ottica playoff, sconfiggendo 2-1, in casa propria, il Real San Felice. Si allontana leggermente dalle zone basse della classifica il Villa Literno che supera 1-0 il San Vitaliano. Con la vittoria di 2-0 sul proprio campo, ai danni dello Sporting Nola, lo Zupo Teano, rimane agganciato al treno per la corsa per evitare retrocessione. Risultati in sintesi: Ortese-Sessana 2-2 Hermes Casagiove-Sant’Arpino 3-0 Rinascita US Vico-Summa Rionale Trieste 0-2 Boys Caserta Academy-San Marco Evangelista 6-0 Cellole-Vitulazio 1-1 Cimitile-Real San Felice 2-1

Villa Literno-San Vitaliano 1-0

Zupo Teano-Sporting Nola 2-0

Ecco la classifica aggiornata: Ortese 59, Hermes Casagiove 58, Sessana 57, Sant’Arpino 46, Cimitile 42, Vitulazio 41, Real San Felice 40, Sporting Nola 33, Summa Rionale Trieste 32, Villa Literno 32, Rinascita US Vico 31, San Vitaliano 29, Cellole 29, Boys Caserta Academy 27, Zupo Teano 27, San Marco Evangelista 16*. *Già retrocesso Prossimo turno (28esimo): Sant’Arpino-Ortese Vitulazio-Hermes Casagiove Sessana-Zupo Teano

Real San Felice-Boys Caserta Academy

Rinascita US Vico-Cimitile

Sporting Nola-Villa Literno

San Marco Evangelista-Cellole

Summa Rionale Trieste-San Vitaliano

  Andrea Massimo Canzano