Cronaca Nera

BASKET, JUVECASERTA-Cantù la sala stampa live.

Emanuele Terracciano dalla sala stampa del PalaMaggiò. Molin:"Chris sta dando moltissimo, ci ha dato un vantaggio irreale. La partita è stata girata sui binari della parità.


Emanuele Terracciano dalla sala stampa del PalaMaggiò. Molin:"Chris sta dando moltissimo, ci ha dato un vantaggio irreale. La partita è stata girata sui binari della parità. Stasera è stata la partita di Moore. Tutti hanno dato da Easley a Michelori a Scott che ha fatto una stoppatona.Cantù ha cercato di romperci il ritmo e non sempre abbiamo avuto la pazienza di attaccare, ma siamo stati capaci di compensare in difesa, senza mancare di rispetto a Cantù vittoria meritata. Abbiamo giocato una buona difesa, abbiamo fatto le cose con disciplina. Non me ne ero reso conto dell'antisportivo di Brooks, un fallo tra chi sentiva di più la partita ma Jeff ha reagito da campione. Non guardiamo la classifica, siamo salvi matematicamente.La squadra è concentrata per affrontare quest'ultima parte della stagione, stasera non abbiamo mai fatto un passo indietro.Questa partita all'andata non l'avremmo vinta. Leunen è stato chirurgico e Gentile bravissimo. La squadra da dei segnali di crescita. Giuochiamo le ultime partite e poi guarderemo la classifica." Sacripanti:"Ringrazio per l'affetto con cui mi ha accolto la gente, mi ha fatto piacere rivedere tanti amici e tanta passione. Ho sempre vissuto il campo di Caserta da protagonista e giocarci da avversario è molto caldo. Caserta ha meritato, bisogna dare atto a quello che è successo. Partita dai due volti: nel primo Caserta ha tirato bene da tre punti e noi abbiamo giocato male mentre nel terzo e quarto tempo siamo arrivati anche a +1, a quel momento decidono gli episodi e se entrava lameno un tiro di Jenkins. Ragland è andato a tirare mentre l'idea era fare un blocco per Aradori.Ho perso e chiaramente sono dispiaciuto ma è una buona lezione non dico di umiltà ma venire qui e sentire questo clima avvicinandosi ai playoff è un buon allenamento. Ragland è stao un giocatore dai due faccie, dopo l'intervallo ha capito molto cosa doveva fare. Caserta e Cantù hanno lunghi quasi uguali ed ho giocato un po' con i cambi. Abass e Rullo li ho buttati dentro per fargli fare esperienza. E' stata abbastanza educativa come partita. Non siamo una squadra atletica, abbiamo fatto la scelta di mettere Aradori nel tre e così perde un po' di atletismo e fisicità. Non sono contento del risultato ma di quello che si è visto sul campo. Stefano ha fatto molto bene, veniva da due prestazioni un po' opache ma ha fatto Stefano Gentile. Abbiamo preso forza dai cambi difensivi.Abbiamo subito il primo quarto, abbiamo sbagliato a buttarci troppo dentro e a prenderci tiri che non c'erano". Moore:"E' stata una partita difficile per come si è sviluppata ma siamo stati bravi a gestire il finale quando contava.Ho studiato molto Ragland ed il mio obbiettivo era fargli avere il meno possibile il pallone tra le mani. Mi trovo bene nel gruppo, mi hanno accolto bene e siamo tutti orientati verso l'obbiettivo playoff. Sono uno che si mette molta pressione addosso, non guardo molto alle mie statistiche ma ho come obbiettivo aiutare la squadra". Gentile:"Bel ritorno, spero che dopo la partita mi vogliano ancora bene. Nel primo tempo ci hanno aggredito e non abbiamo reagito bene, per due o tre episodi abbiamo preso dei buoni tiri ma non sono entrati. Ho preso una gomitata da Brooks e chiedevo un fallo, Brooks sembra un ragazzo tranquillo e buono.Brindisi ha preso in casa ma il nostro problema è Siena per lo scontro diretto. Abbiamo qualche punto in meno perchè abbiamo perso con squadre dove dovevamo vincere. La partita scorsa non riuscivo a sentire il feealing col pallone, ma oggi quando sono entrato in partita non ci ho pensato più. In casa corriamo e giochiamo con una fiducia diversa, giocare con un pubblico ostile ti porta a giocare sui talloni e non aggredire e lì soffriamo. Se riusciamo ad essere aggressivi anche fuori casa potemmo fare bene. Dobbiamo imparare perchè siamo unasqaudra giovane. A parte i due punti persi è stata una bella esperienza".