Cronaca Bianca

I BLITZ DI CASERTACE. IL REPORTAGE ESCLUSIVO. Cimitero di MONDRAGONE, dopo 5 mesi ancora degrado e indignazione

Qualche giorno fa, un lettore nel commentare un post di un esponente politico locale ci ha fatto ricordare di quanto siano ancore precarie le condizioni del camposanto. ECCO IL NOSTRO VIAGGIO


di Massimiliano Ive MONDRAGONE. Poichè oggi è sabato e dobbiamo aggiornare la nostra rubrica i "blitz di Casertace", abbiamo deciso di salutare le "sacre sponde sabbiose" del lungomare e dirigerci nell'area del cimitero di Mondragone, in quanto alcuni giorni fa un lettore, nel commentare alcuni post dei consiglieri comunali ha segnalato qualche problema nell'area cimiteriale. Ebbene, abbiamo effettuato un sopralluogo e dalle verifiche fatte in loco possiamo elaborare due articoli: uno sul cimitero e uno lo pubblichiamo fra qualche ora, perciò restate su Casertace... Non se la prenda a male l'assessore alla Legalità Benedetto Zoccola, ma le nostre telecamere, rispetto a quella piazzata vicino al campo sportivo hanno un obiettivo che è molto più potente e poiché siamo anche un po' socratici intendiamo ripartire da un vecchio reportage effettuato sempre ed esclusivamente da Casertace qualche tempo fa sul cimitero di Mondragone, per sottolineare il fatto che siamo ancora un po' indignati riguardo l'area in questione. (CLICCA QUI PER LEGGERE). Si tratta ovviamente di un'indignazione con gli interessi, visto che sono trascorsi 5 mesi dal giorno in cui pubblicammo il nostro precedente articolo e anche se ci sono stati degli interventi in loco, qualcosa ancora non va. Il cimitero di Mondragone strutturalmente è bello, rievoca quadretti letterari e ci riporta in mente Foscolo.... Stizziti da ciò che abbiamo visto, però siamo costretti a spogliarci delle vesti poetiche e ad indossare quelle di giornalisti, di scrittori della realtà. Nel vecchio cimitero di Mondragone, nonostante ci siano cartelli affissi che invitano i cittadini a non gettare a terra i rifiuti, abbiamo riscontrato che in alcuni punti, lumini, scatoli, buste di plastica fanno bella mostra. Nella lottizzazione nuova del camposanto di Mondragone, adiacente al vecchio, poi, abbiamo constatato la presenza di transenne che contornano ancora del materiale da costruzione depositato lì. E cosa possiamo scrivere poi di fronte alle foto che descrivono quella sorta di discarica provvisoria di materiale edile/scavo da risulta che è stata realizzata su un lotto ubicato a nord est dell'area cimiteriale. Tutto intorno sembra essere ancora un cantiere aperto. Nel vecchio cimitero, poi abbiamo intravisto un ingresso con cancello chiuso e letteralmente circoscritto dalla rete di cantiere.... Inoltre, vi ricordate le transenne abbattute al centro del piazzale del cimitero? Bene, quelle transenne che delimitano un'area a forma di quadrato le abbiamo trovate più "abbattute" di qualche mese fa, come se l'unica cosa che fosse cambiata nel tempo è il decadimento delle transenne stesse. Ahi ahi, cosa direbbero Foscolo, e gli scritturi Zola e Hugo sul cimitero di Mondragone? Forse proprio Emile Zola scriverebbe le stesse cose che scriviamo noi oggi ed essendo stato rappresentante del naturalismo, direbbe ai membri della giunta di Mondragone: "Lo scrittore deve realizzare la realtà nel modo più oggettivo ed impersonale possibile, lasciando alle cose e ai fatti stessi narrati e descritti il compito di denunciare lo stato della situazione sociale..."    foto (29) foto (30) foto (31) foto (34) foto (32) foto (35) foto (36) foto (37) foto (38)   foto (39) foto (40)