Cronaca Nera

CAMORRA LA LETTERA DI BRUNO BUTTONE. "I clan fanno schifo. Hanno dissestato i valori umani. Giovani, statene lontani!"

Una missiva dell'ex capo dei Belforte, scritta al Pm Giovanni Conzo.


MARCIANISE - Una lettera sofferta e probabilmente, espressione di sentimenti autentici e non pelosi, cioè finalizzati a compiacere lo Stato, in modo da ottenere ulteriori benefici, oltre a quelli di cui Bruno Buttone, per lungo tempo numero 2 e "quasi numero 1" del clan Belforte ha scritto al Pm della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, Giovanni Conzo. "La camorra fa schifo - scrive il boss pentito - Solo ora mi rendo conto del dissesto che la camorra ha prodotto nella scala di valori umani". " Ho messo su una sorta di riflessioni che vorrei tanto far conoscere alle persone che vivono di camorra cercando di far capire loro che lo Stato e le istituzioni ti danno una seconda possibilità  - conclude Buttone - sappiate, ragazzi, che la camorra fa schifo ". Parole forti, soprattutto quelle relative al giudizio netto, tranchant sull'equazione uguale schifo. G.G.