Cronaca Bianca

Capua. A Sant'Angelo in Formis ovazione per i due marò

Al convegno sulle Missioni di Pace svoltosi a Sant'Angelo in Formis, è intervenuto anche Gianfranco Paglia


Nella foto Gianfranco Paglia Nella foto Gianfranco Paglia CAPUA. "I marò stanno bene e l'Italia è sempre più determinata a riportarli a casa". Lo ha detto l'inviato del Governo Staffan De Mistura intervenendo, in collegamento telefonico dall'India, al convegno sulle Missioni di Pace svoltosi a Sant'Angelo in Formis. "I nostri militari - ha sottolineato - sono innanzitutto militari e sono orgogliosi di onorare la Patria sempre. E noi non possiamo che ringraziarli per come continuano a compiere il proprio dovere". L'evento e' stato organizzato dall'Associazione Identita' Nazionale presieduta dalla Medaglia d'Oro al Valor Militare Gianfranco Paglia. Dopo il saluto ai due maro' da parte degli studenti del Liceo Classico e Scientifico di Santa Maria Capua Vetere, il dibattito moderato dall'inviato di guerra del Mattino Vittorio Dell'Uva ha posto l'attenzione su quelle che sono le vere problematiche delle missioni di pace, dal rapporto con le popolazioni da soccorrere alla salvaguardia dei diritti umani, con "lezioni" tenute dai responsabili sul terreno degli interventi italiani nel Mondo, ovvero dal Comandante del 2 Comando delle Forze di Difesa Vincenzo Lops e da Gabriele Lupini, Comandante del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana. Nel suo intervento Gianfranco Paglia si e' rivolto agli studenti: "Spero - ha detto - che ritornando a casa lo facciate con la consapevolezza che indossare la divisa non e' uno spreco, ma una risorsa per la nostra Nazione. I nostri militari sono pronti in ogni momento a servire la Patria con spirito di servizio, con lealtà ed onore", ha concluso.