Cronaca Nera

ESCLUSIVA, VACCINO ANTIBRUCELLOSI. Dissequestrati 650 capi di bufale e gli allevamenti dei noti allevatori Corvino e Diana di CANCELLO ED ANONE E CASTEL VOLTURNO

La decisione assunta dal tribunale sammaritano dopo le verifiche effettuate dall'Istituto Zooprofilattico di Teramo. Entrambi sono stati difesi dall'avvocato Nando Letizia


di Max Ive   CASTEL VOLTURNO - CANCELLO ED ARNONE. Sono stati dissequestrati 3 allevamenti di bufale: 2 a Cancello ed Arnone e 1 a Castel Volturno dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere, a seguito delle verifiche e delle analisi effettuate sul latte dall'istituto Zooprofilattico di Teramo, ente riconosciuto dal Sistema Sanitario Nazionale per il controllo della qualità e salubrità dei prodotti alimentari. Il giudice del tribunale sammaritano, dott. Giuliano, su istanza dell'avvocato Nando Letizia che ha seguito i casi dei sequestri degli allevamenti di proprietà di Lorenzo Corvino e di Giuseppe Diana allevatore di Castel Volturno, ha disposto la revoca del provvedimento e dato la possibilità ad entrambi di riprendere l'attività. In tale frangente il dispositivo di dissequestro, come già annunciato in precedenza, è stato adottato a seguito dell'esito negativo  dei tre accertamenti eseguiti a cui sono stati sottoposti i 450 capi di bestiame dell'allevamento di Castel Volturno e delle 200 bufale di quello di Cancello ed Arnone. Come ricorderanno i lettori di Casertace entrambi gli allevamenti erano stati attenzionati dall'attività di indagine e di verifica degli organi inquirenti a seguito del presunto uso del vaccino di origine americana rb51, utilizzato in via sperimentale per la radicazione della Brucellosi, e spesso iniettato anche in animali adulti per edulcorare le analisi.