Cronaca Nera

TRUFFA e RICICLAGGIO, indagato il segretario particolare di Stefano Caldoro. Coinvolta anche la moglie del governatore

Operazione della polizia tributaria di Napoli


NAPOLI. L'ufficio e l'abitazione di Sandro Santangelo, capo della segreteria del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, sono stati perquisiti dalla Guardia di Finanza per un'inchiesta su presunte irregolarità nella compravendita di un immobile che avrebbe ospitato una società di consulenza riconducibile allo stesso Santangelo. Le ipotesi di reato sarebbero riciclaggio e truffa. Gli uomini del Nucleo regionale di polizia tributaria hanno sequestrato documenti. Coordina l'inchiesta il procuratore aggiunto Alfonso D'Avino. Nella vicenda immobiliare, oggetto delle attenzioni del Sostituto Procuratore presso il tribunale di Napoli, Giancarlo Novelli è coinvolta anche Annamaria Colao, medico e moglie dello stesso Governatore, Caldoro. Stando a quello che è emerso, Santangelo e la Colao avrebbero acquistato un immobile nella centralissima via Toledo per 200mila euro.