Sport

CASERTANA, ecco perchè domenica può essere festa al Pinto. Partite difficilissime per Aversa, Tuttocuoio e Chieti

Abbiamo verificato tutte le condizioni possibili, se i falchetti riusciranno a battere l'Arzanese comunque in forma, potrebbero assestare l'allungo decisivo rispetto alla nona in classifica


Arzanese, potrebbe festeggiare in casa propria la promozione aritmetica nella LegaPro unica. Condicio sine qua non affinchè arrivi la tanto sognata festa con cinque giornate di anticipo è che l’Aversa Normanna, il Tuttocuoio ed il Chieti, non conquistino i tre punti contro, rispettivamente, il Lamezia, il Poggibonsi ed il Cosenza. Analizziamo quindi la prossima giornata che dovranno affrontare queste tre formazioni dal cui risultato, passa la gioia immediata o meno della Casertana. Partiamo con l’Aversa Normanna che sarà ospite del Vigor Lamezia. I calabresi arrivano da una vittoria sul campo dell’Aprilia grazie ad una prova solidità e concretezza attraverso la quale è riuscita a resistere all’assalto che i padroni di casa hanno messo in atto nella seconda metà di gara. L’Aversa, invece, arriva da un pareggio acciuffato, tra le mura amiche, solo al 95° contro i napoletani dell’Arzanese, prossima avversaria proprio della Casertana. I sono normanni vengono da tre pareggi consecutivi e non trovano la vittoria da bene sei turni. Il Vigor Lamezia, quindi, è favorito nella sfida. Passiamo al Tuttocuoio che, nell’ultimo turno di campionato, ha ospitato e sconfitto il Chieti con il punteggio di 2-1, ribaltando il risultato del primo tempo che lo aveva visto andare a riposo in svantaggio sullo 0-1. Domenica prossima i pisani andranno sul campo del Poggibonsi, squadra in lotta per non retrocedere e che quindi, a maggior ragione, avrà il coltello tra i denti. Sfida che si prospetta equilibrata dove uscirà vincitore chi avrà maggiori motivazioni. Come abbiamo già detto, invece, il Chieti arriva dalla sconfitta in trasferta sul campo del Tuttocuoio. Nel prossimo turno riceverà i primi della classifica del Cosenza che però in trasferta non sempre si dimostra solida come nelle partite interne. Gli abruzzesi hanno senza dubbio il turno più difficile rispetto alle altre due  formazioni analizzate ed alla Casertana stessa. Andrea  Massimo Canzano