Cronaca Nera

Panda ritrovata bruciata ad ORTA DI ATELLA, da due giorni nessuna traccia del proprietario

Si tratta di Antonio Ruggiero, 30 anni, amico di Andrea Castello, il pregiudicato di 31 anni ucciso a colpi di pistola ieri in via Lavinaia a Casandrino


ORTA DI ATELLA - Da circa due giorni si sono perse le tracce di un amico di Andrea Castello, il pregiudicato di 31 anni ucciso a colpi di pistola ieri in via Lavinaia a Casandrino, in provincia di Napoli (lo stesso posto in cui lo scorso 3 marzo fu trovato un altro cadavere, ma carbonizzato). Si tratta di Antonio Ruggiero, 30 anni, di Marano. A denunciarne la scomparsa e' stato il fratello. Intanto oggi l'auto intestata al padre di Antonio Ruggiero - carbonizzata e crivellata di colpi - e' stata trovata da carabinieri ad Orta d'Atella, in provincia di Caserta. L'auto, una Panda ultimo modello, e' stata trovata intorno alle 13.30 dai carabinieri della Compagnia di Marcianise nelle campagne tra Orta di Atella e Succivo. Ad avvertire i militari e' stata una telefonata. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto della vettura era rimasta solo la carcassa annerita. All'interno dell'abitacolo non sono stati trovati oggetti o altri elementi rilevanti per ricostruire i movimenti del trentenne Antonio Ruggiero.