Cronaca Nera

MONDRAGONE. Ampliamento della scuola Bruno Ciari, il Ministero degli Interni chiede chiarimenti al Comune: riapprovato il progetto

I consiglieri Pagliaro e Martucci costretti a chiarire in salsa politichese il vecchio comunicato delle comiche sui lavori pubblici in via Napoli "Alla luce della maggioranza di larghe intese a Mondragone, non esiste alcun elemento di criticità sull’oper


di Max Ive MONDRAGONE - Mentre dal "palazzo mondragonese" i consiglieri comunali Antonio Pagliaro ed Emilio Martucci sono stati costretti a ricorrere ai ripari sul caso dei lavori di via Napoli per correggere il comunicato stampa delle comiche in cui si sviliva il ruolo del consigliere cennamiano, ed indirettamente si esaltava l'intervento del consigliere Pagliaro, (CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO) stamattina è stata pubblicata un'altra delibera di giunta approvata in assenza degli assessori Bertolino e Barbato. Martucci e Pagliaro dichiarano fedeltà al governo del ribaltone ribadendo: "Alla luce della maggioranza di  larghe intese a Mondragone, non esiste alcun elemento di criticità sull’operato politico e amministrativo di chi governa questa città". Stranamente, poi nella nota in salsa politichese si chiarisce che "E’ dovere morale  ed istituzionale di ogni consigliere comunale,  seguire attentamente l’andamento delle opere  pubbliche e della programmazione in toto,  portata avanti  dalla nostra  Amministrazione comunale" . Questo significa che qualche consigliere, forse proprio Martucci, in questa vicenda ci ha messo il dito e forse anche l'occhio. Riequilibrata l'ambiguità del precedente comunicato stampa, ecco che stamattina, venerdì, è stata approvata una nuova delibera, la numero 35, con la quale gli assessori (assenti la Barbato e Bertolino) hanno riapprovato nuovamente il progetto definitivo redatto dal Capo Ripartizione Tecnica Vincenzo De Lisa e dagli architetti Andrea De Caprio e Salvatore Catanzano relativo all’ “Ampliamento della scuola Bruno Ciari di Via Castelvolturno ” dell’importo complessivo di € 438.798,09. Tale atto fa seguito alla richiesta di integrazione inviata dal Ministero dell’Interno – Dipartimento Programma Nazionale Servizi di cura all’infanzia e agli anziani non autosufficienti con la quale sono stati richiesti chiarimenti in merito all’iter procedurale al cronoprogramma e precisazioni relative al quadro economico e alle modifiche Iva (che pubblichiamo in calce all'articolo).   Delibera1