Cronaca Bianca

Falciano del Massico. Tutto pronto per le celebrazioni del 50°anniversario dell'autonomia del Comune di Falciano. Ieri la conferenza nella sala consiliare

Il sindaco Giosuè Santoro ha espresso tutto il suo orgoglio, ricordando soprattutto i padri fondatori del Comune massicano


Un momento della conferenza e il logo dell'anniversario Un momento della conferenza e il logo dell'anniversario Falciano. E' partito il conto alla rovescia per le celebrazioni a Falciano del Massico del 50° Anniversario della sua autonomia. L'anniversario dell'importante evento della storia cittadina ricorrerà il prossimo 1 luglio  a ricordo della data ( 1 luglio 1964) in cui il Capo dello Stato emanò il decreto di costituzione del Comune  di Falciano del Massico staccando definitivamente la frazione di Falciano dal comune di Carinola. Si è tenuta ieri, mercoledì, nella sala consiliare del Comune di Falciano, la conferenza stampa, che ha visto come protagonisti i membri cittadino per il cinquantesimo anniversario dell'autonomia, presieduto dal sindaco Giosuè Santoro. Del comitato, come ha deliberato il Consiglio comunale, faranno parte gli ex-sindaci e le personalità che rappresentano la comunità locale: i parroci   i presidenti delle associazioni locali, i rappresentanti delle scuole medie ed elementari. Per Santoro è di certo motivo d’orgoglio e soddisfazione celebrare questa importante ricorrenza, passando attraverso quei protagonisti di quei momenti che non ci sono più, ma non per questo si è ritenuto di dimenticare quella stagione di impegno. Per il cinquantesimo anniversario dell'autonomia di Falciano del Massico, ci saranno momenti di testimonianza, di coinvolgimento di chi allora non era ancora nato e momenti di festa in senso stretto finalizzati a rafforzare la cultura dell'appartenenza e l'orgoglio della storia e delle tradizioni locali. Il programma prevede anche la pubblicazione di un libro circa la storia del Comune di Falciano del Massico, nel quale sarà riportati tutti i momenti salienti e gli aneddoti dell’autonomia acquisita. Antonio Caputo