Politica

ESCLUSIVA S.MARIA C.V. Senza vergogna: Maurizio Capitelli continua ad incassare montagne di quattrini da Di Muro con la carica di segretario Pd. E sentite questa di Dino Capitelli

Navigare all'intero delle determine mensili del comune è roba per stomaci forti


S.MARIA C.V - Non avevamo alcun dubbio sul fatto che il nostro accorato appello formulato a Maurizio Capitelli nel giorno in cui è stato eletto a segretario cittadino del Pd, cioè del partito più forte della maggioranza che regge le sorti della città di S.Maria C.V, cadesse nel vuoto. Noi ci sentiamo con la coscienza a posto, comunque. Maurizio Capitelli da segretario cittadino del Pd ha continuato anche durante tutto il mese di febbraio a incassare quattrini sonanti grazie ad affidamenti diretti, di cui ha beneficiato la sua Opifel, da parte di un'amministrazione comunale che lui, da segretario cittadino del Partito Democratico, è in grado di condizionare e che, d'altronde, è spesso oggetto dei suoi interventi, come è capitato, ad esempio, di recente, quando ha spedito una sorta di out out al sindaco DI Muro al quale ha detto testualmente: "Noi del Pd ti ricandidiamo a condizione che tu aderisci al nostro partito." Mentre dice questo, quello che abbiamo ribattezzato mister Opifel incassa soldi in tre determine. La prima: determina n° 378,  10 mila 540,80 euro "affidamento noleggio per due apparecchi multifunzione a colori acquisiti con la formula della locazione operativa". La seconda:  determina n° 387,  334,28 euro "noleggio fotocopiatori". La terza: determina n° 389,  333,67 euro "noleggio fotocopiatori". In tutto fanno 11 mila e rotti euro. Senza parole! Da un capitelli all'altro, anzi, agli altri. Non per tornare sempre su questo qua, a cui onestamente non vorremmo neanche fare tanta pubblicità, ma cosa possiamo farci se il nostro occhio incrocia atti amministrativi come la  determina n° 604  in cui viene liquidata la cifra di 2 mila e 60,01 euro alla ditta Roberto Capitelli Srl per "riparazione autovetture". Ora, si tratterà anche della marca venduta da quella concessionaria, ma come si può fare a star zitti di fronte a quello che sta facendo e dicendo il consigliere comunale Gerardo Capitelli, per gli amici Dino, il quale afferma di essere diventato il leader dell'opposizione dura e pura all'amministrazione Di Muro, di quella stessa amministrazione che spende 2 mila euro per riparare le auto nella concessionaria sua e dei suoi fratelli. Veramente sono cose che possono capitare solo a S.Maria C.V. G.G.