Politica

PORTO DI PINETAMARE, al Comune di CASTEL VOLTURNO non giunge nessuna comunicazione ufficiale. Braccio di ferro sulla nomina dei collaudatori per i lavori dell'Accordo di Programma

Venerdì, intanto, è stata spedita in Provincia la prima diffida per il funzionamento dell'impianto griglia sui Regi Lagni


di Massimiliano Ive CASTEL VOLTURNO. Poichè molti cittadini di Pinetamare ed esercenti del Villaggio Coppola ci hanno scritto, lamentandosi vistosamente sulla questione della partenza del cantiere porto, palesando anche la delusione per aver "sognato" la cantierizzazione dello scalo turistico, così come si evinceva da un nostro articolo pubblicato qualche mese fa in cui l'ingegnere De Vito annunciava la consegna dei lavori per la metà di febbraio, abbiamo deciso di contattare direttamente Francesco Coppola, l'imprenditore che deve realizzare l'impianto, mediante la Marina di Pinetamare Srl e lo stesso ingegnere De Vito, consulente tecnico. In considerazione del fatto che siamo ancora in attesa di una risposta da entrambi, allora ci siamo rivolti al Comune di Castel Volturno, al fine di comprendere se l'ente in questione, aveva ricevuto, indirettamente, comunicazioni ufficiali per la partenza del cantiere o la consegna dei lavori. Quando un cantiere parte o viene consegnato, anche se il Comune non è parte in causa diretta in questa vicenda, dovrebbe ottenere, anche per motivi di sicurezza, almeno una comunicazione ufficiale. Cosa abbiamo appreso? Al Comune di Castel Volturno non è arrivata alcuna comunicazione ufficiale alle ore 15 di oggi, lunedì, 10 marzo. Quindi cari cittadini di Pinetamare, purtroppo dovete ancora attendere... In tale frangente, visto che gli imprenditori che devono realizzare l'impianto ci leggono, li invitiamo a contattarci o a risponderci di persona, in quanto i cittadini del Villaggio Coppola vogliono sapere le ultime sul porto.   GIOVEDI' INCONTRO PRESSO LA REGIONE CAMPANIA CON I VERTICI DELLA COMMISSIONE DI VIGILANZA -  Mentre cercavamo di capirci qualcosa sulla vicenda porto, abbiamo ottenuto qualche altra notizia pertinente i lavori dell'Accordo di Programma. Abbiamo avuto un contatto telefonico con il commissario prefettizio, Antonio Contarino, il quale ha annunciato che, proprio giovedì, presso la Regione Campania si terrà una riunione della commissione di Vigilanza, nella quale, alla presenza dell'assessore Fulvio Martusciello, si dovrà discutere della stipula delle convenzioni per la nomina dei collaudatori per i lavori realizzati, per quelli da realizzare e per quelli ancora in itinere che il gruppo Coppola e i privati del Consorzio Rinascita, hanno inquadrato nel cosiddetto accordo che fu siglato nell'agosto del 2003 e che vedeva partecipi anche enti come il Comune di Castel Volturno, la Provincia di Caserta e la Regione Campania.   LA LETTERA INVIATA DAL COMMISSARIO CONTARINO IN REGIONE PER CHIEDERE LA STIPULA DI UNA FIDEJUSSIONE BANCARIA DA PARTE DEI PRIVATI E DA PARTE DEI COPPOLA - Nell'ambito della stipula della convenzione per la nomina dei collaudatori dei lavori previsti dall'accordo di programma e che ogni ente dovrà nominare, il Comune di Castel Volturno, tra le altre cose, ente gravato da una gestione post dissesto finanziario, ha chiesto che il costo della nomina dei collaudatori venga garantita da una fidejussione stipulata dai privati e dai Coppola, al fine di predisporre una copertura finanziaria a garanzia. In poche parole l'azione del Comune e del commissario Contarino ha come obiettivo quello di non far ricadere il costo dei collaudatori sul Municipio rivierasco, ente gravato da un dissesto e che quindi non potrebbe garantire la copertura di un costo, che ad esempio solo per il caso della Domiziana (attualmente con un collaudo provvisorio) si aggira intorno al centinaio di migliaia di euro. Per evitare il default del comune rivierasco Contarino si è fatto promotore di tale proposta che dovrà essere discussa in Regione.   GRIGLIA SUI REGI LAGNI - Per concludere il nostro giro sull'attività amministrativa del Comune di Castel Volturno, sui lavori da cantierizzare e da collaudare, abbiamo appreso anche che venerdì, alla volta della Provincia di Caserta, è stata spedita, a seguito di un sopralluogo dei vigili urbani di Castel Volturno, una diffida per il funzionamento dell'impianto griglia realizzato alla foce dei Regi Lagni. I lettori di Casertace sono ormai da tempo al corrente della situazione che perdura purtroppo da alcuni mesi, in attesa che l'impianto sia collaudato. (CLICCA QUI PER LEGGERE)