Cronaca Nera

LE FOTO ESCLUSIVE. Tute mimetiche, bombe di profondità: in 3 distruggono in questi minuti la fauna ittica davanti al lido Bora Bora

Tra Castel Volturno e Mondragone, precisamente in località Bagnara di Pescopagano, da tre giorni si odono boati in acqua. Dopo le macerie dell'erosione, in loco si continua a distruggere


MONDRAGONE - CASTEL VOLTURNO. Sono le 6.50, 3 uomini arrivano con le mimetiche a bordo di un fuoristrada grigio. Parcheggiano il veicolo nei pressi del Lido Bora Bora ubicato sul lungomare di Pescopagano (tra Mondragone e Castel Volturno), posizionano le reti a 10 metri dalla battigia e poi mediante una barca azzurra lanciano dell'esplosivo in acqua. Ecco un tipico caso di pesca a strascico con esplosivo segnalatoci dai cittadini di Pescopagano-Bagnara. L'episiodio, così come ci hanno riferito, è stato segnalato anche alla Capitaneria di Porto. Nel contempo, noi di Casertace siamo in grado, grazie ai vigili cittadini di Bagnara di Pescopagano di pubblicare anche delle foto scattate in loco stamattina. Il fenomeno, comunque perdura da tre giorni... e i boati si susseguono. A questo punto occorre alzare la guardia. In questa Terra di Nessuno tra Mondragone e Castel Volturno, dove tra le altre cose l'erosione del mare continua a distruggere, nemmeno i pesci fanno stare tranquilli.