DETTAGLIO ARTICOLO

ALLA SCOPERTA DEL PIANETA GIOVANI. Giovanni Martino, "The dentist", tra gli esami di odontoiatria e la musica

Per ascoltare la sperimentazione dell'ex alunno del Liceo Diaz raccolta nel Lp di The dentist edito da “Blood end Soul” CLICCA QUI


  gIOVANNI mARTINO Giovanni Martino, ex alunno del Liceo Diaz, ha 22 anni e studia Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università dell’Aquila. “Sono in regola con gli esami e vivo l’università come un lavoro, con impegno e responsabilità…prof lo devo a me stesso e ai miei genitori” . Giovanni è un ragazzo equilibrato, il suo porgersi è dolce ed elegante, la sua espressione seria e pacata trasmette tutto il senso di responsabilità che contrassegna il suo modo di essere. Parliamo della sua esperienza aquilana, in una città devastata dal terremoto, ma che conserva la sua natura di città universitaria “ Siamo noi giovani a rendere allegro il posto, la sera ci ritroviamo nei bar e nei pub al centro, il nostro famoso giovedì universitario, se lei viene all’Aquila trova il centro della città pieno di ragazzi…ci riuniamo lì nei localini sotto i palazzi transennati” Gli chiedo se ha mai pensato al terremoto e se ne ha paura: “ Veramente non ci penso…siamo spensierati e viviamo il centro nelle nostre serate di relax e poi vivo in una palazzina post-terremoto, a Coppito, siamo tutti ragazzi ed è una dimensione davvero piacevole” Ma Giovanni ha con sé una cosa…un disco: “ Prof le ho portato il mio disco, anzi uno dei miei dischi, l’ultima creazione” Così da questo ragazzo apparentemente così inquadrato tra studio e futuro , emerge una passione…la sua passione, la musica. “ Sin da piccolo amo la musica , ma a 14 anni il mio approccio è cambiato…ho iniziato a fare rap e poi la svolta verso la consolle…ho scoperto il mondo del Djing con il mio amico di sempre Francesco Fortini” Chiedo a Giovanni di partire dalla fine, adesso voglio sapere di questo disco e di cosa rappresenta per lui. “The dentist nasce dalla mia scelta universitaria…the dentist sono io! Vengo da un’esperienza di autore ed esecutore di dischi editati da 2manyfold, il duo che ho formato con Francesco, mentre questa nuova esperienza rappresenta un momento di produzione che rispecchia in pieno la mia personalità… Something personal, something new…un titolo che racconta appunto questo momento…qualcosa di personale e di nuovo. Una sfida, un sogno…la mia musica!” Ascoltiamo insieme il disco e mi spiega le scelte delle voci e della musica “Ho fatto parlare il Mac book, con un programma ho selezionato alcuni sample  e ci ho costruito la mia trama musicale. Dopo l’intro  c’è una traccia alla quale tengo particolarmente e l’ho voluta intitolare Beethoven perché l’ho progettata sullo schema della musica del grande compositore tedesco, cioè ho cercato di mettere in atto un esperimento artistico introducendo al primo tema, dopo la pausa, altri suoni, senza sovrapporli, ma raddoppiandoli proprio come succede nelle sinfonie di Beethoven. Potrei azzardare e parlare di sinfonia elettronica…un’armonia tra  synth e drums…modulazioni su un tema…un po’ di me nelle note del mio Mac!” Per ascoltare questa sperimentazione che è raccolta nel Lp  di The dentist edito da “Blood end Soul”, un assaggio si trova nel promo su CLICCA QUI e , con mia grande sorpresa, devo dire che è musica ed è anche piacevole ascoltarla. Tra le voci , una è particolarmente calda ed avvolgente, una voce roca, ma molto bella “ Il cantante è il mio coinquilino,Francesco Toto, uno studente modello che ha  un timbro e una musicalità eccezionali…e così tra un 30 e un 30 e lode..abbiamo registrato con il mio studio portatile…sa prof è una strumentazione altamente tecnologica e che ho acquistato a poco a poco..l’ho assemblata con amore, scegliendo le estensioni e le applicazioni , è un gioiello…infatti ha ascoltato la qualità dell’audio?..anche questa frontiera tecnologica è per me una grande soddisfazione”

Ma Giovanni come si vede a trent’anni…dentista o musicista? “ Sempre con i piedi per terra” aggiunge, lascia la sua dimensione di sognatore e ritorna alla sua pacata concretezza, ma poi si illumina e riprende “ Farò il dentista, avrò la mia vita fatta di routine e normalità, ma non escludo di continuare a dedicare tutto il mio tempo libero alla musica…non riesco a pensare di farne a meno! In tempi non sospetti, quando ero ancora un liceale, a Bristol ho conosciuto un dentista, Joe e, non ci crederà, è il produttore di uno dei gruppi più importanti di rock, The fratellis , il cui  singolo Flathead è stato scelto dalla Apple Inc. come colonna sonora di due spot del  lettore portatile mp3 iPod. ” Quasi un segno quell’ incontro  quando Giovanni non aveva ancora deciso di diventare un dentista, ma era affascinato solo dalla musica e dalla enorme capacità empatica di  Joe e dalla sua vita originale.

E per il resto cosa farà il dentista-musicista? Si vede sposato? In Italia? “ Sposato , mi vedrei sposato e anche papà! Spero solo di essere sistemato e che si riesca a uscire da questa crisi che penalizza soprattutto noi giovani. Con dispiacere devo dire che non vorrei stare in Italia, qui la condizione giovanile è troppo sacrificata e l’avvenire sembra così lontano.” La concretezza si trasforma in amara constatazione di una realtà, il nostro Paese non è attrezzato per i giovani, chiediamo a loro grandi sacrifici e non sappiamo garantire un futuro di merito e di giustizia sociale, come dar torto a questi ragazzi? Ci dobbiamo salutare, abbiamo trascorso un pomeriggio insieme ed è stato veramente bello scoprire un altro giovane casertano con tanta voglia di fare , con la capacità di sognare e di seguire le proprie passioni. Chiedo a Giovanni una frase che lo rappresenti, che spieghi in poche battute qualcosa di sé: “ Scegliere la realtà…continuando a sognareStefania Modestino