Cronaca Bianca

ESCLUSIVA AVERSA. Giallo in Comune. Il dirigente Nicola Menale, silurato a suo tempo da Sagliocco, si è messo in aspettativa per 6 mesi

La decisione, pochi giorni fa. Per un periodo aveva lavorato sia per il Municipio normanno, sia per quello di Frignano


AVERSA - Nicola Menale è appartenuto a quella schiera di dirigenti che il sindaco Sagliocco e non solo lui in verità, ha considerato organici, molto al di là della loro funzione tecnico-amministrativa alle strategie e alle iniziative per Sagliocco non edificanti, delle precedenti amministrazioni. Per questo motivo, ad inizio della consiliatura, Menale fu uno dei primi bersagli dello spoil system effettuato dall'allora neo sindaco che, con un minimo di sottile perfidia lo trasferì dall'ufficio tecnico al cimitero. In questi primi due anni o poco meno, Menale non ha mai ripreso il feeling con il sindaco e con l'amministrazione, al punto da aver deciso di lavorare part time, un pò per il Comune normanno ed un po' per quello di Frignano, dove è ritornato al suo vecchio amore dell'Utc. Da qualche tempo, però, Menale ha lasciato la sua scrivania a Frignano ed è ritornato in pianta stabile ad occuparsi di sepolcri, cipressi e lumini. O meglio, era tornato, perchè da qualche giorno si è messo, addirittura, in aspettativa per il tempo non certo limitato di 6 mesi. Una decisione giustificata ufficialmente da motivazioni di ordine familiare, ma dietro alla quale ci potrebbero essere motivi diversi, degni di essere approfonditi. Esattamente, quello che noi faremo. Gianluigi Guarino