DETTAGLIO ARTICOLO

Debutta la Grande Orchestra Reale, eccellenza musicale tutta "Made in Caserta". Ospite d'onore per il primo concerto Salvatore Accardo

Lo spettacolo inaugurale dell’orchestrà avrà luogo il prossimo 15 marzo al teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere


CASERTA - Una importante possibilità lavorativa per i giovani musicisti campani, uno sviluppo economico per il territorio non trascurabile, il vanto di avere avuto il coraggio di investire in cultura: questi i pilastri fondanti nella nascita della Gor, la Grande Orchestra Reale della provincia di Caserta, presentata oggi in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte MARIO CIERVO, violoncellista, compositore e direttore d'orchestra vincitore di 7 Oscar con "I Promessi Sposi"; ANTONIO COLICA, primo violino della GOR, docente al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli ed ex primo violino dell’Orchestra “Scarlatti” della Rai; LIVIO GALASSI, registra che ha lavorato con colleghi del calibro di Rossellini, Polanski, Ronconi; e LAURA ZACCARIA, coreografa della GOR e docente all’Accademia del Teatro “Bellini” di Napoli. La Gor, 120 elementi tra orchestrali e voci, nasce da un’idea dell’imprenditore campano Gennaro Vitiello, nata a sua volta da un incontro fortuito, una sera nel suo ristorante, con il vecchio amico Mario Ciervo, insieme al quale, quasi 50 anni prima, aveva frequentato il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. I musicisti che compongono l’orchestra sono tutti provenienti dai quattro conservatori di musica della Campania: presto, assicura il maestro Ciervo, saranno bandite nuove audizioni, esclusivamente rivolte ai talenti campani, per entrare a far parte dell’orchestra. Partiranno a breve, inoltre, su Caserta, anche dei corsi liberi di musica per preparare i ragazzi al conservatorio, volti a colmare la lacuna didattica in tema musicale nelle scuole dell’obbligo conseguente alla recente riforma scolastica. Lo spettacolo inaugurale dell’orchestrà avrà luogo, alla presenza dell’illustre maestro Salvatore Accardo, il prossimo 15 marzo al teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere.