Cronaca Nera

CANCELLO ED ARNONE. Denunciato per aver contraffatto ricevute di pagamento da Comune, assolto impiegato di un noto mobilificio del litorale Domizio

Un funzionario del Municipio del Basso Volturno lo aveva denunciato. L'uomo è stato difeso dall'avvocato Nando Letizia


CANCELLO ED ARNONE -  E' stato assolto l'impiegato di un noto mobilificio del litorale Domizio, Osvaldo Massimo Prezioso nell'udienza che si è svolta stamane, giovedì, presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il giudice monocratico del foro sammaritano, accogliendo le tesi dell'avvocato Nando Letizia, ha dato ragione all'uomo che era accusato del reato di "falso in atto pubblico". A seguito di una denuncia presentata da un funzionario del Comune di Cancello ed Arnone, Prezioso era stato accusato di aver inoltrato al Municipio del basso Volturno delle ricevute di pagamento che poi sarebbero state contraffatte, fingendo appunto il pagamento. Il giudice, invece ha stabilito che " il fatto non sussiste". Max Ive