Politica

CANCELLO ED ARNONE. Ma 'ste esternalizzazioni so' proprio necessarie? Proroga di 60 giorni per 14 MILA EURO ad una cooperativa

Nel luglio dello scorso anno la giunta Emerito ha deciso di affidare i servizi di portierato e custodia dei beni comunali, di call center per gli uffici comunali ed altri servizi ausiliari e di supporto a domanda dei singoli responsabili degli uffici ad u


CANCELLO ED ARNONE – Quando evidenziamo determinate scelte adottate dalle amministrazioni lo facciamo, il più delle volte, in relazione al loro bacino demografico, cioè rapportando quello che decidono con la mole dei servizi necessari da espletare per garantire le dovute e sacrosante prestazioni ai cittadini. A Cancello ed Arnone, un comune di 5 mila anime, per esempio,  perdonatecelo, ma l’esigenza di esternalizzare determinati servizi noi non la comprendiamo. Magari ci sarà risposto da chi la pensa diversamente da noi che non vivendo (ovviamente) nel municipio, non percependo dall’interno le occorrenze amministrative non carpiamo  la fattuale realtà di tale procedura. Probabilmente noi eseguiamo considerazioni più lineari e ingenue: in tempi di magra, e questi lo sono, bisogna fare semplicemente sacrifici, bisogna accontentarsi di quello che si ha a disposizione ed agire con solo e solamente con quello. La giunta Emerito, a quanto pare,  non è dello stesso avviso: servizio di portierato e custodia dei beni comunali, servizio di call center per gli uffici comunali e altri servizi ausiliari e di supporto a domanda dei singoli responsabili degli uffici sono stati esternalizzati e, dunque, affidati, con regolare gara per trattativa privata, alla cooperativa sociale Nova Onlus per 4 mesi. Questa decisione, siamo precisi, fu presa nel luglio 2013. Lo scorso 10 febbraio l’appalto, però, è scaduto (CLICCA QUI PER LEGGERE) e “nelle more di un’indizione di ulteriore gara, in linea con le previsione contenute nel bando, nella parte del quale l’amministrazione si riservava la facoltà di rinnovare la gestione del servizio” si è reso necessario prorogare l'affidamento  per “il periodo di tempo occorrente per l’espletamento di nuova gara” per 60 giorni. Il costo dell’operazione (quello della proroga, CLICCA QUI PER LEGGERE ) è di 14 mila euro. Giuseppe Tallino