Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    VERSO IL DERBY – CASERTANA, provata una nuova soluzione tattica. Stop precauzionale per Marano


    Il tecnico dei Falchetti durante il test del giovedì ha provato un modulo in vista del derby con l’Aversa Normanna. Il tempo stringe ed il derby tra Casertana ed Aversa Normanna si avvicina sempre di più. La sfida è in programma per domenica, con fischio di inizio alle ore 14.30. In vista di questa sfida, […]

    Il tecnico dei Falchetti durante il test del giovedì ha provato un modulo in vista del derby con l’Aversa Normanna.

    Il tempo stringe ed il derby tra Casertana ed Aversa Normanna si avvicina sempre di più. La sfida è in programma per domenica, con fischio di inizio alle ore 14.30.

    In vista di questa sfida, il tecnico Guido Ugolotti ha potuto testare i propri uomini nella classica partitella del giovedì, nella quale ha provato una nuova soluzione tattica, concedendosi poi ai microfoni per sottolineare l’importanza della gara di domenica e di come “la squadra voglia fare una partita sopra le righe, tenendo però in considerazione che ci saranno tre partite in sette giorni”.

    E proprio contro l’Aversa, come già accennato, potrebbe esserci una svolta importante, dal punto di vista tattico. Infatti l’ex tecnico del Benevento potrebbe, almeno per il momento (soprattutto per via del ko di Alvino), accantonare lo schema con i due mediani, ossia l’ormai consueto 4-2-3-1, rafforzando il centrocampo con un altro uomo, il quale può garantirebbe quantità e sostanza alla truppa rossoblù.

    Una soluzione tattica che Ugolotti sta covando da un po’ e che potrebbe lanciare proprio nel derby. Figlia di tale novità potrebbe essere l’accentramento di Agodirin e Mancino, un po’ più stretti verso il centro del campo, alle spalle dell’unica punta (ballottaggio Caturano – Baclet più vivo che mai). Formando una specie di modulo ad albero di Natale. In alternativa, la veste classica con gli esterni alti molto larghi e con uno dei tre mediani che si butta costantemente nello spazio ed in profondità.

    Per le tre maglie di centrocampo, ci sono quattro nomi. In pole, Correa (che potrebbe fungere da vertice basso della mediana), Cruciani e Marano. Quest’ultimo, nel test di quest’oggi, si è fermato un po’ prima rispetto ai compagni, a scopo precauzionale, in virtù di un’infiammazione al tallone. Nel caso non dovesse farcela pronto uno scalpitante Cucciniello.

    La retroguardia, invece, dovrebbe essere quella classica, a quattro, formata da D’Alterio e Pezzella sui due out, Rinaldi e Idda al centro. In porta, naturalmente, Fumagalli.

    Raffaele Cozzolino

    PUBBLICATO IL: 5 dicembre 2013 ALLE ORE 16:47