Commenti recenti

    CERCA ARTICOLI PER MESE

    Categorie

    Serie D. Il Gladiator non va oltre lo 0-0 con l’Hyria ma vince… a tavolino con il S. Severo


    I nerazzurri sprecano le poche occasioni da goal create e non approfittano nemmeno della superiorità numerica negli ultimi 10. In classifica però recuperati altri 2 punti, grazie alla vittoria a tavolino con il San Severo, decisa in giornata dal Giudice Sportivo Finisce a reti bianche il recupero tra Gladiator e Real Hyria. Un risultato che […]

    I tifosi del Gladiator (foto gladiator1924.it)

    I nerazzurri sprecano le poche occasioni da goal create e non approfittano nemmeno della superiorità numerica negli ultimi 10. In classifica però recuperati altri 2 punti, grazie alla vittoria a tavolino con il San Severo, decisa in giornata dal Giudice Sportivo

    Finisce a reti bianche il recupero tra Gladiator e Real Hyria. Un risultato che forse sta un pochino stretto ai nerazzurri, che hanno avuto però il demerito di non sfruttare le rare occasioni da rete.

    Primo tempo giocato sottoritmo da entrambe le squadre. Manovra prevedibile, scarsa foga agonistica, atteggiamento prudente sono gli ingredienti che regalano al pubblico presente una prima frazione avara di emozioni ed occasioni. I due portieri restano di fatto inoperosi, fatta eccezione per sporadic i tentativi dalla distanza e calci di punizione che finiscono tutti inesorabilmente fuori dallo specchio della porta o tra le braccia dei portieri. Evidenti i limiti di manovra dei gladiatori, che non riescono a trovare profondità ed ampiezza nonostante Puccinelli e Bonavolontà che provano a più riprese ad alzare il ritmo ed a trovare la giocata illuminante.

    Nella ripresa le squadre mollano gli ormeggi ed iniziano ad osare e così nel giro di pochi minuti prima l’Hyria poi il Gladiator sfiorano il gol, con Puccinelli che sbaglia con la porta spalancata un pallone invitante scaturito da una difettosa respinta di Apuzzo. I padroni di casa ci provano ma occasioni ghiotte ne arrivano poche, mentre gli ospiti si rendono pericolosi con insidiose  azioni di rimessa. Nel finale di gara, con l’Hyria sotto di un uomo (espulso Biondi per doppia ammonizione) il Gladiator prova il forcing, cecando con insistenza la via del gol, ma senza trovare sbocchi e nonostante i quattro minuti di recuperi la gara il risultato non cambia. Sammaritani rimandati, in attesa dei necessari rinforzi ma con una classifica che resta preoccupante, nonostante i 2 punti recuperati grazie alla vittoria a tavolino contro il San Severo, sul campo terminata 0-0.

    Fabio Carangio

    Gladiator-Real Hyria 0-0

    Gladiator: Munao. Mazza, Degli Innocenti, Carfagno, Ferrara, Esposito, Puccinelli (85’ Aouadi), Bonavolontà, Santaniello, De Falco, Mele (75’ Franchini). A disp. Cerreti, Di Rosa, Franchini, Vigo, Aouadi, Conte, Cesta, Palmiero, Carnevale. Alle. Di Somma.

    Real Hyria: Apuzzo, Lettieri, Circiello, Piacopo, Maraucci, Melcarne, Prisco (75’ Gragnano), Biondi, Iovene (81’ Cirillo), Di Ruoco (52’ Mascolo), Ansalone. A disp. Celentano, Vigorito, Cirillo, Oriente, Gragnano, Perrella, Volpe, Russo, Macolo. All. V. Di Maio

    Arbitro: Veraldi di Bari, assistenti Antonaglia e Fintemyrato di Roma.

    Note. Spettatori 100 circa, Espulso all’80’ Biondi per doppia ammonizione, ammoniti Apuzzo, Ferrara

    PUBBLICATO IL: 11 dicembre 2013 ALLE ORE 16:53